Capi d’abbigliamento contraffatti dalla Cina

Contraffazione: blitz e arresti a Napoli, perquisizioni in Toscana

di Redazione - - Cronaca

Stampa Stampa
Contraffazione made in China

Contraffazione made in China

FIRENZE – Si chiama «compagnia delle Indie» l’operazione della Guardia di Finanza di Napoli, che vede l’esecuzione di 35 ordinanze di custodia cautelare in carcere e agli arresti domiciliari e numerose perquisizioni in Campania, Lazio, Lombardia, Liguria, Marche, Toscana, Veneto e Abruzzo nonché sequestri preventivi su tutto il territorio nazionale per oltre 3 milioni di euro.

Scoperti quattro sodalizi criminali a carattere transnazionale (43 le persone indagate), guidati da un indiano, un cinese e due napoletani. Organizzazioni che commissionavano la produzione di capi di abbigliamento e accessori a industrie in Cina o nell’hinterland campano e casertano. In Toscana perquisizioni a Firenze e in altri capoluoghi.

Tag:cinesi, contraffazione, Gdf

Commenti (1)

  • PAOLO

    |

    Domanda spontanea: questa merce che arriva dalla Cina nessun la controlla?! A quanto pare le dogane funzionano molto bene, se i cinesi ci riempiono da anni di roba simile, che contribuisce a rovinare il mercato.

    Rispondi

Lascia un commento


uno × 3 =