Parla il capo dell'Unione delle Comunità Islamiche d'Italia

«Vogliamo essere italiani di fede islamica»

di Izzedin Elzir - - Cronaca, Lente d'Ingrandimento

L'Imam di Firenze Izzedin Elzir

L’Imam di Firenze Izzedin Elzir

La libertà religiosa è garantita dalla Costituzione, però manca ancora una normativa generale per attuare questo principio verso la comunità islamica italiana. Solo in Toscana ci sono oltre 150.000 musulmani residenti (a fronte di 1,7 milioni in tutta Italia): tutti lavorano e pagano le tasse. Il loro apporto al Pil regionale è di circa il 4%. Ci sono 55 sale di preghiera e una moschea a Colle Val d’Elsa. Una realtà che non può essere ignorata e che contribuisce allo sviluppo del paese in termini demografici, culturali, religiosi e sociali. Chiediamo solo di essere italiani anche noi, con la nostra fede islamica.

INTESA – C’è dialogo con molte realtà locali, dove siamo ben inseriti, ma manca una legge quadro nazionale che possa disciplinare la materia. La religione cattolica ha un «concordato» con lo stato italiano, noi chiediamo un’intesa che ci consenta pari doveri ma anche pari diritti. Soprattutto perché i nostri fratelli possano praticare la nostra religione in libertà e trasparenza, ma al tempo stesso non creare disagio né disturbo a nessuno. Nel rispetto delle regole, che però ancora – in molti casi – non ci sono.

FIRENZE – È il caso di Firenze, dove ci sono quattro sale di preghiera: la Masjid Al-Taqwa in Borgo Allegri, a Sorgane e altre due nella zona ovest della città. Ogni giorno – ed il venerdì in particolare – vi si recano centinaia di fratelli. Abbiamo buoni rapporti con gli abitanti e non abbiamo mai avuto né causato problemi con il vicinato. Puntiamo però ad avere una sede più ampia e facilmente raggiungibile da tutti. Non è facile ma ci stiamo attivando.  Se gli amministratori pubblici disponessero di una normativa chiara e definita, sarebbe tutto più facile. Nel rispetto della legge e nel rispetto di tutti.

 

Tag:,

Izzedin Elzir

Izzedin Elzir

Presidente Unione delle Comunità Islamiche d'Italia
Imam di Firenze

Commenti (1)

  • Danilo Bonelli - Scandicci

    |

    L’imam di Firenze dovrebbe anche poterci dire quando in un paese islamico sarà possibile professare la fede cristiana senza per questo mettere a rischio la propria vita.

    Rispondi

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.