Un evento celebra la tradizione e la modernità delle arti orafe

Gioielli d’artista a Firenze

di Cristina Degl'Innocenti - - Cronaca

Negar Azhar Azari, Atena, collana a maglie, 2013

Negar Azhar Azari, Atena, collana a maglie, 2013

FIRENZE – Una mostra dedicata alle arti orafe e alle sue infinite possibilità, questo è Gioielli d’artista. La tradizione nella modernità’, a cura di Ornella Casazza e Laura Felici. Un evento promosso e organizzato dall’ Associazione Osservatorio dei Mestieri d’Arte e allestita nello Spazio Mostre dell’Ente Cassa di Risparmio di Firenze e nelle sale Museo Horne. La mostra, aperta fino al 15 ottobre 2014, è dedicata a quegli artisti che hanno dedicato parte della loro ricerca espressiva anche alle arti orafe, e quei maestri orafi che partendo dalla tradizione, dalla conoscenza delle tecniche, degli strumenti e delle materia hanno diretto il loro interesse e il loro lavoro verso la creazioni di oggetti utilizzando un linguaggio espressivo rivolto alla tradizione da una parte e alla contemporaneità dall’altra.

Giordano Pini, Uso,  scultura da tavolo, 2012

Giordano Pini, Uso, scultura da tavolo, 2012

Materia, tecnica, stile costituiscono gli ingredienti essenziali per la realizzazione di un manufatto. A tutto questo si deve necessariamente aggiungere l’aspetto espressivo, estetico, artistico. Non solo gioielli da indossare, dunque, ma piccole sculture, quelle esposte in mostra. L’incontro tra orafi e artisti ha prodotto manufatti che racchiudono in sé stile, funzione, forma. Una mostra che, con i suoi ben 300 pezzi, racconta i percorsi di ricerca e le occasioni che la materia e la creatività offrono per ideare, progettare e realizzare i gioielli.
La tradizione orafa, base solida e consolidata da cui tutto parte costituisce un elemento essenziale e prioritario per un lavoro di sperimentazione. Ma non solo. E’ proprio partendo dalla tradizione che si può immaginare una rottura con la tradizione stessa, un ribaltamento delle funzioni dell’oggetto-gioiello. In questa occasione pittori, scultori, ceramisti insieme ai maestri orafi hanno dato vita a gioielli da indossare, ma capaci di esistere anche come sculture, piccole solo nelle dimensioni.

Arata Fuchi, Un Titled, anello, 2012

Arata Fuchi, Un Titled, anello, 2012

La mostra presenta inoltre una sezione di artisti orafi che si sono formati in alcune delle più importanti scuole fiorentine come il Liceo Artistico di Porta Romana (già Istituto d’Arte) e Le Arti Orafe.

La sezione della mostra al Museo Horne ospita i gioielli e le opere di artisti come Igor Mitoraj, tra quelli presenti in mostra, che creano un inevitabile confronto e dialogo con i dipinti e le sculture che formano la collezione d’arte di Herbert Horne.

Gioielli d’artista. La tradizione nella modernità
30 aprile al 15 ottobre 2014

Spazio Mostre – Ente Cassa di Risparmio di Firenze, Via Bufalini 6. Tel. 055 5384001.

Ingresso libero. / Orario: da lunedì a venerdì 9-19 / Sabato e domenica 10-13 e 15-19.
Museo Horne, Via de’ Benci 6, Firenze. Tel. 055 244661. Ingresso ridotto. Orario: dal lunedì al sabato  9-13.

Gli artisti presenti in mostra:

Stefano Alinari, Ornella Aprosio, Daniela Banci, Marzia Banci, Roberto Barni, Lisa Beatrice, Leonardo Bossio Carolina Bucci, Angela Caputi, Alessandro Dari, Angela De Nozza, Do König Vassilakis, Fuchi Arata, Danilo Fusi, Marco Garezzini, Florence Lopez, Igor Mitoraj, Orlandini, Paolo Penko, Giordano Pini, Claudio Ranfagni, Paola Staccioli, Paolo Staccioli, Ivan Theimer, Tomaso Tommasi, Cordelia Von den Steinen, Negar Azhar Azari, Andrea Giunti, Ginevra Landi, Chiara Magazzini, Simone Renai, Viola Tagliavini.

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.