Le previsioni del climatologo Giampiero Maracchi

Meteo, settembre ancora instabile ma l’estate non è finita

di Sandro Addario - - Cronaca

Stampa Stampa
Meteo, sole e pioggia

Meteo, sole e pioggia

FIRENZE – Settembre con clima ancora instabile, ma è presto per dire che l’estate è finita. Sono queste le indicazioni del climatologo professor Giampiero Maracchi, dopo i mesi di luglio e agosto che, come preannunciato, sono andati avanti «a sbalzi», tra botte di calore e peggioramenti improvvisi e anche violenti, spesso anche a macchia di leopardo.

«Avevamo indicato una possibile coda dell’estate in settembre e siamo ancora di questo avviso – dice Maracchi a FirenzePost – ma l’unico problema è che non si è ancora stabilizzato in termini di intensità l’anticiclone delle Azzorre che assicura il bel tempo nel Mediterraneo, fermando le perturbazioni che arrivano dall’Atlantico e facendole scorrere verso il nord Europa».

Giampiero Maracchi

Giampiero Maracchi

«Da qualche settimana l’anticiclone si è ricollocato nella sua posizione naturale al largo della Spagna – continua il professor Maracchi – ma è ancora poco intenso e di dimensioni ridotte per assicurare tempo stabile nelle nostre regioni. Per questo aria fresca e perturbata può ancora arrivare da nord ovest attraverso il golfo del Leone e portare peggioramenti. Ritengo però che siano ancora momentanei e che ci sia ancora spazio per giornate estive e piacevoli, anche se non va dimenticato che mancano solo tre settimane all’equinozio di autunno e che se la temperatura sarà più fresca è del tutto naturale».

Questo da un punto di vista climatogico, di tendenza. Quanto alle previsioni meteorologiche – che per essere attendibili non devono superare al massimo le 48 ore – il Consorzio LaMMa indica bel tempo ovunque in Toscana fino a domenica mattina 31 agosto con temperature mediamente sui 30 gradi. Qualche annuvolamento a iniziare dalla costa nel primo pomeriggio per poi arrivare ad un peggioramento del tempo lunedì 1 settembre, con precipitazioni anche a carattere temporalesco, più probabili sulle zone orientali e su quelle meridionali e sensibile calo della temperatura. Miglioramento dal pomeriggio a partire dalle zone di nord-ovest e martedì 2 settembre decisamente migliore. Gli «sbalzi» continuano.

 

 

Tag:, ,

Sandro Addario

Sandro Addario

Giornalista

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.