Premio «Impresa + Innovazione + Lavoro» : Menarini, le cooperative sociali e il no profit sul podio del Consiglio regionale

da siinistra il professor Marcio Bellandi, il consigliere regionale Gian Luca Lazzeri, l0'assessore regionale Gianfranco Simoncini, il giornalista Piero Meucci

FOTOGALLERY

.

FIRENZE – «Siamo davanti a una Toscana capace non solo d’innovare, ma anche di sorprendere per la sua capacità di rilanciare, costruire, inventare. Per produrre lavoro e migliorare la qualità della vita».

E’ stato questo il commento di Gianluca Lazzeri, segretario questore del Consiglio regionale della Toscana, durante la premiazione dei sette progetti (su un totale di 33 partecipanti) di ‘Impresa+Innovazione+Lavoro’. Ossia il premio istituito dal Consiglio regionale, giunto alla seconda edizione, organizzato in collaborazione con la Fondazione per la ricerca e l’innovazione dell’Università di Firenze.

La cerimonia, nel Salone delle Feste di Palazzo Bastogi, ha toccato momenti d’intensità e di vera partecipazione emotiva. Perché le aziende, comprese quelle no-profit, hanno dimostrato straordinaria capacità e inventiva. E soprattutto una gran voglia di uscire dal torpore provocato dalla crisi e dalle difficoltà tante difficoltà di questi anni, compresi i problemi di accesso al credito. Gianfranco Simoncini, assessore al lavoro della giunta regionale, si è complimentato con il Consigluio regionale per la volontà di premiare chi è crativo e anche con le aziende per la vitalità dimostrata.

Per la categoria grandi imprese, il primo premio è andato ad A. Menarini Diagnostics, con il progetto ‘MyKey: il sistema gestionale esperto in anatomia patologica’. Per le piccole e medie imprese, premiata la Mecoil Diagnosi meccaniche, con il progetto ‘Mida-intelligenza artificiale per l’automazione della diagnostica’. Nella categoria start-up due vittorie ex equo: Pnat srl, con ‘Jellyfish Barge, la serra modulare galleggiante’, e Space Dynamics Services, con ‘Ceod-Motore computazionale per la determinazione di orbite di oggetti spaziali’.

Il terzo settore, no-profit, si è invece aggiudicato tre premi: il primo, Ulisse cooperativa sociale con il progetto ‘Piede libero Ri-cicli. Idee in circolazione’; il secondo è andato alla Misericordia di Empoli, con ‘Easy reading’; e il terzo alla Pianeta Elisa onlus  con ‘Una sartoria Tr-Handy’. Ai vincitori è stata consegnata un’opera d’arte numerata del maestro Niccolò Niccolai.

Gianluca Lazzeri ha sottolineato come siano raddoppiate le aziende partecipanti che hanno presentato progetti di qualità, tra impegno nella ricerca e lavoro di chi si interroga sull’umanità e i suoi bisogni. In questa edizione, come già accennato, il premio si è infatti arricchito di una particolare sezione dedicata all’innovazione dei servizi alla persona resi da associazioni e soggetti no profit, così da valorizzare il ‘lavoro di rete’, coniugando l’innovazione con la risposta ai bisogni di una comunità e la loro sostenibilità futura.

Un attestato di partecipazione, insieme agli applausi convinti dell’affollata sala, è andato a tutte le altre partecipanti _ grandi imprese, piccole e medie aziende, settore no profit – che si sono cimentate in questa edizione del premio. La giuria, molto onestamente, ha riconosciuto che molte delle non premiate avrebbero meritato l’onore del podio. Ma l’edizione 2015 non finisce qui. Nei prossimi giorni e nelle prossime settimane, FirenzePost illustrerà i progetti e le idee non solo delle aziende premiate con la statuetta del maestro Niccolai, ma anche delle altre partecipanti che meritano di veder in qualche modo riconosciuto il loro impegno.

 

ECCO L’ELENCO DEI PREMIATI

Categoria III SETTORE

  1. Ulisse coop. Soc. scarl con il progetto «Piede libero Ri-Cicli.Idee in circolazione»
  2. Venerabile Arciconfraternita della Misericordia di Empoli con il progetto «Easy Reading»
  3. Associazione – Pianeta Elisa Onlus con il progetto «Una sartoria TR-Handy»

Categoria PMI

Mecoil Diagnosi Meccaniche srl, con il progetto «MIDA- Intelligenza artificiale per l’Automazione della diagnostica»

Categoria START-UP

  • Pnat srl, con il progetto «Jellyfish Barge, la serra modulare galleggiante»
  • Space Dynamics Services srl, con il progetto «CEOD-Motore computazionale per la determinazione di orbite di oggetti spaziali»

Categoria GI

 A.Menarini Diagnostics srl, con il progetto «MyKey: il sistema Gestionale Esperto in Anatomia Patologica»

 

SCARICA QUI L’ELENCO DI TUTTI I PARTECIPANTI AL PREMIO 

 

In collaborazione con la Fondazione per la Ricerca e l’Innovazione 

Consiglio regionale della Toscana, Premio Impresa+Innovazione+Lavoro


Ernesto Giusti


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Firenze Post è una testata on line edita da Toscana Comunicazione srl
Registro Operatori della Comunicazione n° 23080