Allo Spazio Alfieri in via dell'Ulivo

Firenze, al via «Ciak sul lavoro»: rassegna di film sugli italiani ai tempi del Jobs Act

di Domenico Coviello - - Cronaca, Cultura

Stampa Stampa
"Ciak sul lavoro", un'immagine dal film inaugurale "Scusate se esisto!"

“Ciak sul lavoro”, un’immagine dal film inaugurale “Scusate se esisto!” con Paola Cortellesi e Raoul Bova

 

FIRENZE – Crisi e recessione, aziende che chiudono e Jobs Act che aprono, fughe di cervelli e giovani sempre più disoccupati. La rassegna cinematografica «Ciak sul lavoro» compie 10 anni e stasera 1 aprile dà il via alle proiezioni presso lo Spazio Alfieri (via dell’Ulivo 6) con un’edizione dedicata alla stretta attualità: il dramma della vita e del lavoro precari.

Sarà il regista Riccardo Milani con il suo film «Scusate se esisto!» a inaugurare la kermesse, curata da Gabriele Rizza del Sindacato critici cinematografici della Toscana e organizzata da Cgil Filcams Firenze e Toscana, e dall’associazione Anemic in collaborazione con Fondazione Sistema Toscana.

«Scusate se esisto!» è una commedia che ha per protagonisti Paola Cortellesi e Raoul Bova. Il film racconta la storia di Serena Bruno, brillante cervello in fuga che un giorno decide di tornare in Italia, senza sapere quello che l’aspetta. Serena è un’architetta che dopo la laurea si è fatta strada fino a ottenere un ottimo impiego a Londra. Il lavoro è ottimo ma la nostalgia di casa si fa sentire e lei decide di tornare solo per trovarsi poi con tre lavoretti, tutti ben al di sotto delle sue capacità, per sopravvivere. Quando il comune di Roma fa uscire un bando per la riqualificazione del Corviale, orrore urbanistico di periferia, la ragazza decide di partecipare al concorso sotto le mentite spoglie di un uomo.

Il regista Riccado Milani sarà presente alla proiezione di questa sera. «Ciak sul Lavoro» prevede la proiezioni di altre quattro pellicole fino al 5 maggio. I film, tutti all’Alfieri, cominceranno alle 21 e il biglietto di ingresso è di 3 euro. Il programma è consultabile su Spazio Alfieri e Associazione Anemic. Info: 055-320840

Tag:, ,

Domenico Coviello

Domenico Coviello

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.