Il voto dopo una «maratona» di 3 giorni

Firenze, Consiglio comunale: approvato il regolamento urbanistico a «volumi zero»

di Redazione - - Cronaca

Stampa Stampa
Firenze, fra il 18 e il 19 dicembre uno sciame sismico ha colpito la città e il Chianti

Firenze, approvato in Consiglio comunale il primo regolamento urbanistico della città

FIRENZE – È stato approvato oggi 2 aprile in via definitiva il «primo regolamento urbanistico della città di Firenze», come recita una nota di Palazzo Vecchio. Il voto del Consiglio comunale è arrivato dopo una maratona di ben tre sedute consecutive da una giornata ciascuna: centinaia gli emendamenti discussi dall’assemblea, a conclusione di un lavoro che ha visto 23 sedute della III commissione durante le quali sono state esaminate le circa 800 osservazioni presentate da cittadini, associazioni ed enti.

L’ok finale dell’Aula questo pomeriggio, con 24 voti a favore (Pd) e 10 contrari (tutte le opposizioni, da Sel, a Fdi, Forza Italia, M5S e i consiglieri del gruppo misto). L’approvazione del regolamento è, per il sindaco Dario Nardella, «un passaggio storico: dopo il piano urbanistico di Giuseppe Poggi del 1865, che non a caso si chiamava risanamento oggi Firenze approva il più importante atto di rigenerazione della città», ha commentato, al termine della seduta.

L’atto, ha sottolineato Nardella, costituisce la conclusione di «un lavoro iniziato 4 anni fa, con il piano strutturale a volumi zero voluto dal sindaco Renzi. Questo è un regolamento urbanistico che segnerà il volto della città nei prossimi 20 anni e lo farà nel segno del lavoro, della sostenibilità, della trasformazione. Al centro c’è un’idea di città che ruota intorno ad ambiente, innovazione tecnologica, opere pubbliche, possibilità di nuovi investimenti, ma allo stesso tempo è lontana da ogni tentativo di cementificazione».

Di segno opposto il giudizio delle opposizioni. «L’approvazione di questo regolamento urbanistico non coincide con l’idea di tutela dell’ambiente su cui il M5S basa tutta la sua politica» ha dichiarato la consigliera pentastellata Silvia Noferi.

Dura la capogruppo di «La Firenze Viva», Cristina Scaletti: «Il sindaco Nardella quando si insediò disse che sarebbe stato il sindaco di tutti, della maggioranza e dell’opposizione. Invece oggi vediamo che su quasi 350 emendamenti dell’opposizione sul regolamento urbanistico ne sono stati approvati dalla maggioranza 7. È questa la democrazia, l’attenzione verso chi la pensa diversamente, verso chi esprime un’idea altra?».

«Dopo quattro giorni di duro e leale confronto con la maggioranza, siamo pronti fin da domani a vigilare e dare battaglia metro quadro dopo metro quadro» ha detto invece il capogruppo di Fratelli d’Italia, Francesco Torselli.

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.