Montella: «Servirà intelligenza, loro sono letali in contropiede»

Fiorentina-Sampdoria (ore 18,30, diretta Sky e Mp): vigilia di Pasqua, campane a festa per chi? In palio c’è L’Europa

di Massimiliano Mugnaini - - Sport

Stampa Stampa
Aquilani pronto a tornare titolare contro la Samp

Aquilani pronto a tornare titolare contro la Samp

FIRENZE. Sinisa Mihajlovic torna per la prima volta a Firenze dopo l’esonero (era l’ottobre 2015) e non troverà un tappeto rosso ad attenderlo: forse anche per questo alla vigilia di Fiorentina-Sampdoria (ore 18,30 al Franchi, diretta su Sky e Mediaset Premium) parla per la prima volta di obiettivo Champions per la sua squadra.

INTELLIGENZA. Anche Montella sa che Sinisa – suo amico proprio dai tempi blucerchiati – avrà il dente particolarmente avvelenato e nella conferenza stampa della vigilia ha messo in guardia sulla pericolosità dei liguri, definiti «cinici». «Anche per questo – aggiunge – dovremo giocare con intelligenza smisurata, per evitare di subire gol in contropiede».

PIZARRO. E poi i viola saranno privi di Pizarro, giocatore sicuramente importante per gli equilibri della squadra ma rientrato acciaccato dalla Nazionali, quindi non convocato al pari degli altri infortunati Savic e Pasqual che non hanno recuperato e, ovviamente dello squalificato Ilicic.

DIAMANTI. Al posto del cileno dovrebbe trovare di nuovo posto Aquilani, ultimamente quasi sempre fuori dalle rotazioni, mentre in avanti Alino Diamanti sembra aver superato Joaquin per la terza maglia da titolare assieme a Gomez e Salah, anche perché quello viola potrebbe essere un 4-3-1-2 con Richards sulla destra e Alonso sull’altra corsia.

JUVENTUS. Anche se si tratta di un autentico sconto diretto in chiave Europa, è chiaro che la Fiorentina potrebbe essere distratta dalla super-sfida alla Juve di martedì sera e magari le scelte del tecnico potrebbero anche risentirne: «La nostra squadra è composta da giocatori consapevoli ed intelligenti: martedì affrontiamo una squadra che ha fatto 3 gol in trasferta al Borussia, anche se abbiamo un piccolo vantaggio».

FERRERO. Al momento, insomma, non sembra esserci spazio per i pensieri bianconeri. Anche perché al Franchi ci sarà il presidente blucerchiato Ferrero pronto a regalare momenti di folclore sugli spalti: «Lui e Della Valle (che stavolta non sarà allo stadio per le vacanza pasquali, ndr) sono due personaggi molto diversi nelle esternazioni, ma l’importante è non offendere nessuno, ci sta di essere anche un po’ pittoreschi».

FUTURO. Chiusura con l’inevitabile battuta sul futuro di Montella, di nuovo argomento sulle prime pagine dei giornali durante la sosta del campionato: «Da calciatore ero già abbastanza chiacchierato, anche da allenatore non cambia nulla: se perdi due partite perdi il posto, se ne vinci due sei quotato per andare ad allenare una big. Difficilmente in Italia si vive in una calma piatta. Ribadiso che sento grande fiducia della società e stima dalla gente e questo mi fa molto piacere». Ennesima dichiarazioni d’intenti da parte dell’allenatore con avviso ai naviganti (Milan e Roma): io resto qua.

Tag:, ,

Massimiliano Mugnaini

Massimiliano Mugnaini

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.