Le interviste di Fiorentina-Sampdoria

Montella: «Abbiamo vinto lo scontro diretto. Terzo posto? Lotteremo. Ora pensiamo alla Juve»

di Massimiliano Mugnaini - - Sport

Stampa Stampa
Vincenzo Montella (foto Giacomo Morini)

Vincenzo Montella (foto Giacomo Morini)

FIRENZE. Il sofferto successo sulla Sampdoria regala ai tifosi viola una dolce Pasqua nonostante tutta la piogga presa da chi era al Franchi: sebbene alle prese con un campo certo non ideale, alla fine però sono arrivati i tre punti che valgono il quarto posto e Montella, ovviamente, è molto soddisfatto.

MONTELLA. “Ci tenevamo moltissimo. Abbiamo vinto lo scontro diretto mertitando e con uno score importante per l’eventuale classifica avulsa. Il terzo posto? Tutto è aperto. La Lazio – ha spiegato l’allenatore viola –  sta correndo molto e non ha le coppe: qualche vantaggio ce l’ha. E’ sicuramente difficile. Comunque c’è poco tempo per gioire perchè da domai bisogna pensare alla Juventus. Poi al Napoli, che oggi contro la Roma di sicuro non meritava di perdere”.

GENNAIO. Poi, un plauso a chi ha operato nell’ultima sessione di mercato. “La squadra sta onorando ogni compeitizoni, sono contento per come anche gli innesti di gennaio ci stiano dando un grande aiuto. Anche oggi i gol sono arivati da due giocatori arrivati in quella sessione di mercato”.

SALAH. Già: oltre a Diamanti ha segnato il solito Salah. A questo punto sarebbe probabilmente il caso di riscattarlo dal Chelsea da subito. “Credo – nicchia Montella – ci sia un altro anno di prestito semi-gratuito, quindi per me è importante quello, per il riscatto vedremo. A livello tecnico lo conoscevo. Ho sempre avallato e in qualche modo spinto la società per queta scelta. Nessuno però poteva pensare che avesse questo impatto in termini realizzativi”.

BORJA VALERO. Grande entusiasmo anche nello spogliatoio viola. Per tutti, le dichiarazioni di Borja Valero. “E’ stata una vittoria fondamentale perché la Samp stava facendo molto bene e il campo faceva schifo, di sicuro non ci aiutava. Quindi possiamo parlare di partita perfetta. Il terzo posto? Noi dobbiamo semplicemente continuare così e crederci”.

SALAH. Nessuna dichiarazione, invece, per Momo Salah, che dopo i super-gol di Milano, Torino e Roma ha trovato una rete da copertina anche al Franchi. Poi l’egiziano è uscito per un problema fisico ma si è trattato solo di una botta al ventre. Un bello spavento ma nessun problema in vista del match con la Juventus di martedì sera.

TOMOVIC. Prima della partita, aveva parlato Nenad Tomovic, che poi non è stato protagonista in campo. “Il terzo posto? Noi dobbiamo pensare solo a noi stessi” aveva detto il serbo. Parole che evidentemente i compagni hanno ascoltato: avanti così e nessun traguardo sarà precluso.

 

 

Tag:,

Massimiliano Mugnaini

Massimiliano Mugnaini

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.