Il militare ha chiesto un altro permesso per motivi di salute

Marò, India: giovedì 9 marzo la Corte suprema deciderà sulla proroga a Latorre per curarsi in Italia

di Redazione - - Cronaca, Politica

Stampa Stampa
Latorre

Massimiliano Latorre

NEW DELHI – La Corte Suprema indiana ha fissato per il 9 aprile l’udienza di Massimiliano Latorre, il fuciliere di Marina accusato dalle autorità di Nuova Delhi di aver ucciso – insieme con Salvatore Girone – due pescatori indiani nel 2012. Latorre, colpito da ictus alla fine di agosto, sta seguendo un programma di riabilitazione in Puglia e ha chiesto una nuova proroga della sua permanenza in Italia. Una giuria che comprende i  magistrati A.R. Dave e Kurian Joseph – riferisce il quotidiano Hindu – ha fissato l’esame della richiesta di Latorre per giovedì. L’attuale autorizzazione del fuciliere, sottoposto a intervento chirurgico nel gennaio 2015, scade domenica e in mancanza di proroga dovrebbe rientrare in India.

Il 14 gennaio la Corte Suprema aveva già concesso un’estensione  di tre mesi, per motivi umanitari, alla permanenza in Italia di Latorre. Salvatore Girone continua invece a risiedere nell’ambasciata d’Italia in India e a Pasqua ha ricevuto la visita di moglie e figli. Sembra tuttavia ancora lontana la decisione sull’intera vicenda, dopo oltre tre anni dal fatto. Il Governo Renzi, come i precedenti, almeno ufficialmente non prende alcuna iniziativa.

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.