È psicosi dopo i recenti casi mortali

Empoli, vaccino contro la meningite: in un giorno 3500 chiamate all’Asl 11

di Domenico Coviello - - Cronaca

Stampa Stampa
Meningite, quinto caso a Empoli

Meningite: nell’Empolese 5 casi in due mesi, di cui 3 mortali

EMPOLI – Nella sola giornata di ieri 9 aprile – primo giorno di attivazione del numero di telefono 0571-878573 – sono arrivate 3.500 chiamate all’Asl 11 di Empoli per prenotare il vaccino per il meningococco di tipo C.

Lo ha fatto sapere oggi il direttore generale dell’azienda sanitaria Monica Piovi. Nell’Empolese è in corso una campagna di vaccinazione contro la meningite che ha esteso la somministrazione gratis a tutte le persone sotto i 45 anni in seguito a cinque recenti casi di infezione da meningococco, di cui tre mortali.

«Il numero di telefono aggiuntivo che abbiamo fornito ieri è stato letteralmente preso d’assalto – spiega Piovi – ma i cittadini si sono mostrati cordiali e disponibili all’attesa con soddisfazione per gli operatori sanitari».

Alcuni lettori di FirenzePost ci segnalano che i numeri telefonici informativi che a più riprese l’Asl 11 ha messo a disposizione dei cittadini per chiedere informazioni sul vaccino non sono sempre efficienti.

Adesso a Empoli, però, come anche FirenzePost ha scritto, è attivata la possibilità per gli adulti fino ai 45 anni di vaccinarsi contro la meningite tramite l’intervento del proprio medico di famiglia.

Del resto, da qui a fine aprile sono già ormai programmati 7 mila vaccini per la fascia d’età fino ai 18 anni, mentre per le persone da 19 a 45 anni è iniziata ieri la somministrazione da parte dei medici di famiglia: «Nel primo turno di vaccinazioni ne sono state fatte almeno duemila – ha proseguito Piovi -, è una stima perché non abbiamo i dati effettivi, ma siamo su quelle cifre».

Tag:,

Domenico Coviello

Domenico Coviello

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.