Presentato dall'azienda I Balzini

Firenze: ecco il Gold Label, vino più caro d’Italia. Una bottiglia costerà 4-5.000 euro

di Redazione - - Cronaca, Economia, Top News

Stampa Stampa
Vigneti toscani Uva

Vigneti della Toscana

FIRENZE – Più che dal vinaio, sarà come andare dal gioielliere: una bottiglia del nuovo vino costerà infatti 4-5000 euro la bottiglia. Si tratta di un vino esclusivo, prodotto in sole 360 bottiglie e 250 magnum, che si preannuncia come il “più caro d’Italia nel suo genere”. E’ il ‘Gold Label’, merlot in purezza annata 2012 prodotto dall’azienda I Balzini nel territorio di Barberino Valdelsa (Firenze), che è stato presentato in anteprima. Il Gold Label, nato per celebrare i 35 anni dell’azienda, arriverà sul mercato a ottobre ed è destinato soprattutto a collezionisti e aste internazionali. Come spiegato da Antonella D’Isanto, proprietaria della tenuta insieme al marito Vincenzo,  “sarà il vino più caro d’Italia nel suo genere che una volta in enoteca potrebbe raggiunger i 4-500 euro a bottiglia, molto più delle più blasonate etichette italiane”.  “Il Gold Label è un vino esclusivo, frutto di un lavoro durato 10 anni su un singolo vigneto – sottolinea D’Isanto -.  Abbiamo svolto un lavoro sulle radici del vigneto per far affondare il fittone verso la terra più profonda, verso un abisso che è la memoria di un mare preistorico il cui ricordo resta nei fossili e nella potente ricchezza dei sali minerali che conferiscono al vino un carattere unico e prezioso”. Anche il packaging della bottiglia è prezioso “con un’etichetta celebrativa in oro zecchino fuso direttamente sul vetro da un’azienda artigiana, tappi naturali
selezionati per non presentare sentori di sughero, e vetro provenienti da un’azienda francese specializzata in bottiglie di lusso”.

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.