Era già imputato per presunti abusi sugli ospiti della comunità

Firenze: indagato il presidente del Forteto per truffa con soldi pubblici

di Redazione - - Cronaca

Stampa Stampa
L'ingresso del Forteto a Vicchio di Mugello

L’ingresso del Forteto a Vicchio di Mugello

FIRENZE – Dopo essere stato indagato per i presunti abusi sui ragazzi assistiti,  il presidente della fondazione Il
Forteto, Luigi Goffredi, è indagato dalla procura di Firenze per alcuni finanziamenti pubblici, sia statali sia regionali,  destinati a progetti che, secondo l’accusa, non sono stati realizzati. Fra questi, uno rivolto “al mondo degli adolescenti e dei giovani, per lo sviluppo di percorsi di inclusione sociale”.

La procura contesta a Goffredi i reati di malversazione e truffa per un finanziamento statale da 20 mila euro e due regionali da 45 mila euro ricevuti fra il 2008 e il 2013. Secondo l’accusa, Goffredi avrebbe ‘giustificato’ l’impiego di quel denaro rendicontando spese che, in realtà, si riferivano ad altro o che non erano giustificate.
Goffredi è il fondatore della comunità ‘Il Forteto’, insieme a Rodolfo Fiesoli. Entrambi fanno parte dei 23 imputati già a processo a Firenze per un altro procedimento, quello sugli abusi che sarebbero stati compiuti sugli ospiti della comunità, alla quale venivano anche affidati minori in difficoltà.

Tag:,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.