La squadra di Sarri perde l'occasione èer fare il balzo decisivo verso la salvezza

Empoli: pareggio-beffa con il Parma (2-2). Intanto l’Arsenal offre 13 milioni alla Juve per Rugani

di Ernesto Giusti - - Sport

Stampa Stampa

empAEMPOLI – Una beffa per gli azzurri di Sarri, che hanno perso l’occasione per fare il salto decisivo verso la salvezza. Perché il meccanismo di gioco empolese, tango ammirato nelle settimane scors, perde qualche colpo? C’è chi arriva a dare addirittura la colpa alle voci di mercato: soprattutto a quella, arrivata da Londra, secondo la quale l’Arsenal avrebbe offerto alla Juve 10 milioni di sterline (oltre 13 milioni di euro) per Rugani. Direte: tanto il giocatore è già bianconero, sono affari di Marotta e Paratici. E invece una voce del genere attira l’attenzione e può non far pensare alla partita nel modo giusto. Roba da psicologi? Sì, ma il calcio è fatto anche di questo. Insomma, la partita comincia e il Parma trova il gol con Lodi, grande ex, che con un insolito diagonale di destro, dopo una respinta corta di Rugani, infila Sepe. Non esulta il regista gialloblù, al secondo gol di una stagione, anche a livello personale, ben al di sotto delle attese.

L’Empoli si scuote, ma prima rischia su Jose’ Mauri, poi sfiora il pari con il salvataggio di Gobbi su Pucciarelli dopo un’iniziativa di Saponara. Si muove discretamente sulla destra la squadra di casa, con Laurini – preferito a Hysaj – molto attivo. Donadoni invece ha scelto la coppia d’attacco Ghezzal-Coda, con Belfodil e Palladino inizialmente in panchina. La difesa traballa e al 32′ ecco l’1-1: l’errore di Cassani libera Saponara, immediato l’assist per Maccarone che a tu per tu con Mirante non sbaglia. Sembra di rivedere l’Empoli di qualche settimana fa, specie quando riparte: da Saponara a Vecino, diagonale fuori di un nulla.

Il gol del vantaggio arriva prima dell’intervallo: angolo di Valdifiori, Tonelli indisturbato di testa fa secco Mirante. Bravo Tonelli: di testa è forte. Anche a Firenze si ricordano di lui per uil pareggio nel derby con i viola… Al rientro l’Empoli prova a chiudere i giochi ma Mirante è super nel giro di pochi secondi su Saponara e Croce. Varela, col suo primo spunto, impegna Sepe quindi Nocerino rileva Lodi. I toscani sfiorano il tris con Maccarone, sembrano gestire senza particolari difficoltà il vantaggio, anche perchè il Parma ci mette poca convinzione: l’ingresso di Belfodil però cambia le carte in tavola ed è proprio l’algerino a trovare il 2-2. Botta di Coda e traversa piena, sulla respinta l’ex Inter fa secco Sepe e gela il Castellani. Il Parma crede addirittura nella vittoria e sull’asse Varela-Belfodil confeziona una palla-gol che Coda non concretizza. Gli ingressi di Zielinski e Tavano non cambiano il risultato, finisce cosi’ 2-2 ed e’ un pari che non fa piacere a nessuno.

 

Tabellino e pagelle

EMPOLI (4-3-2-1): Sepe 6.5, Laurini 6, Tonelli 7, Rugani 6.5, Mario Rui 6, Vecino 5.5 (33′ st Zielinski 6), Valdifiori 6 (19′ st Signorelli 6), Croce 6.5, Saponara 7, Maccarone 6.5,

Pucciarelli 6 (38′ st Tavano sv). All.: Sarri 6

 

PARMA (3-5-2): Mirante 7, Cassani 6.5, Costa 5.5, Feddal 6, Varela 6.5, Mauri 5.5, Lodi 6.5 (9′ st Nocerino 6), Lila 5.5 (24′ st Belfodil 7), Gobbi 6, Ghezzal 6, Coda 5.5. All.: Donadoni 6.5

 

Arbitro: Pasqua di Tivoli 6

Marcatori: nel pt 19′ Lodi, 32′ Maccarone, 45′ Tonelli, nel st 28′ Belfodil

Angoli: 13-1 per l’Empoli

Ammoniti: Mauri per gioco scorretto

Spettatori: 7.767

 

 

Tag:, , , ,

Ernesto Giusti

Ernesto Giusti

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.