Vertice con l'Istituto Superiore di Sanità

Meningite in Toscana: vaccino gratis fra 19 e 45 anni, ma solo a chi è entrato in contatto con i contagiati

di Domenico Coviello - - Cronaca

Stampa Stampa
Pronto il vaccino antinfluenzale ma solo nelle farmacie

Vaccinazione di massa in Toscana contro la meningite

FIRENZE – La Toscana cerca di attrezzarsi per arginare il fenomeno meningite. E adesso la Regione offre la vaccinazione gratis a tutti i cittadini nella fascia di età 19-45 anni che sono entrati in contatto con i casi di meningite C, la più grave.

Non si tratta di epidemia, non ci si deve abbandonare all’allarmismo, tuttavia dopo i 4 casi mortali riscontrati finora dall’inizio del 2015, oggi 20 aprile si è svolto un vertice fra la task force dell’assessorato regionale alla Sanità e gli esperti dell’Istituto Superiore di Sanità per fare il punto sull’emergenza meningite in Toscana.

E così adesso la Regione «raccomanda fortemente», è scritto in una nota, la vaccinazione contro il meningococco C per tutti i ragazzi tra gli 11 e i 20 anni. E, come detto, offre gratuitamente il vaccino per il meningococco C a tutti i toscani fra i 19 e i 45 anni che sono entrati in contatto, o hanno frequentato gli stessi ambienti di vita, delle persone che si sono ammalate di meningite C.

Il richiamo gratuito per i ragazzi tra 11 e 18 anni era già stato introdotto dalla Toscana (tra le poche Regioni) a fine marzo. Ora questo richiamo – o la prima dose, nel caso questa non fosse stata fatta nel secondo anno di vita – viene vivamente raccomandato per tutti i ragazzi tra gli 11 e i 20 anni. È la strategia più efficace per proteggere la popolazione, contenere la diffusione e limitare il più possibile la circolazione del batterio, sottolineano dall’assessorato.

Quello in circolazione, hanno concordato Regione e Istituto Superiore di Sanità, è un ceppo particolarmente aggressivo i meningite, che dà manifestazioni cliniche severe. Dalla Regione fanno sapere di essere comunque in grado di monitorare costantemente e attentamente la situazione e, se necessario, modificare via via le strategie, adattandole alle necessità.

Dall’inizio del 2015, i casi di meningite C che si sono verificati in Toscana sono stati 16. Di questi 4 sono stati mortali: 3 a Empoli e 1 a Montevarchi. Due i casi di meningite B, 1 di W e 1 non tipizzato. Andando verso la stagione estiva, ci si aspetta comunque una riduzione dei casi di infezione.

Tag:, ,

Domenico Coviello

Domenico Coviello

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.