Attorno alle 1.30 di notte

Pisa, rapina con spaccata, inseguimento e speronamento: i carabinieri sparano

di Redazione - - Cronaca

Stampa Stampa
Carabinieri posto di blocco notte

Una pattuglia dei carabinieri è stata speronata dai malviventi

PISA – Un gruppo di banditi professionisti ha dato vita nella notte a Marina di Pisa a una scena da far west. Attorno alle 1.30 del mattino di oggi 21 aprile, la banda, composta da almeno 8 rapinatori, adoperando un’auto come ariete ha sfondato la vetrata del supermercato Conad, e ha ‘imbracato’ e sradicato la cassaforte contenente circa 20 mila euro.

Per garantirsi la fuga, poco dopo i banditi hanno anche speronato una pattuglia di carabinieri i quali hanno reagito sparando alle gomme di uno dei tre veicoli in fuga, ma i malviventi sono riusciti a fuggire. Due delle tre vetture sono state poi ritrovate dai carabinieri poco dopo essere state abbandonate. La prima ad essere rintracciata è stata una Fiat Doblò, rubata poche ore prima a Cascina (Pisa), con la quale i ladri hanno cercato di investire i militari che hanno reagito sparando alle gomme e colpendo il mezzo.

La seconda auto rintracciata è una Lancia Lybra, quella utilizzata dai malviventi come ariete sia per mandare in frantumi la vetrata del supermercato sia per speronare la pattuglia dei carabinieri. Sono in corso le ricerche della terza auto impiegata dalla banda e sfuggita all’intervento dei militari, avvisati da alcuni passanti che hanno assistito alla rapina. Secondo le testimonianze, i banditi hanno agito a volto coperto e indossando i guanti. Il supermercato non è dotato di telecamere di videosorveglianza.

Tag:, , ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.