Ecco tutte le fasce d'eta previste dal provvedimento

Meningite: a chi è offerto gratis il vaccino. Nuova delibera della Regione Toscana. Il 30% dei casi è letale

di Domenico Coviello - - Cronaca, Primo piano, Top News

Stampa Stampa
L'indagine sulla presunta truffa sui vaccini influenzali è condotta dalla Procura di Siena

L’indagine sulla presunta truffa sui vaccini influenzali è condotta dalla Procura di Siena

FIRENZE – Allarme meningite: la Toscana corre ai ripari al più presto possibile. La Regione ha stabilito, come riporta un comunicato di oggi 22 aprile, «l’offerta attiva e gratuita del vaccino antimeningococco C a tutti i ragazzi dagli 11 ai 20 anni. E offerta gratuita del vaccino a quanti, nella fascia di età 21-45 anni, hanno frequentato le comunità in cui si è verificato un caso di meningite da meningococco C». Non basta, però. Sempre nella fascia di età 21-45 anni, per tutto il 2015 «il vaccino sarà disponibile gratuitamente per chi lo richiederà, nelle Asl in cui si è verificato un caso di meningite C». Questi, in sintesi, i punti salienti della delibera messa a punto negli uffici dell’assessorato al diritto alla Salute, che delinea la strategia per prevenire la diffusione del meningococco C in Toscana, e che verrà approvata dalla giunta regionale lunedì prossimo 27 aprile.

OFFERTA «ATTIVA» – La novità principale riguarda l’offerta attiva – vale a dire, chiamando i ragazzi – e gratuita per gli adolescenti dagli 11 ai 20 anni, che modifica anche il calendario vaccinale regionale. Il vaccino in questione è quello tetravalente, cioè valido per i ceppi A, C, W, Y. Sarà possibile vaccinarsi negli ambulatori pubblici e dai medici e pediatri di famiglia.

VACCINO TETRAVALENTE – Per tutto l’anno 2015, il vaccino tetravalente ACWY sarà reso disponibile gratuitamente e su richiesta, nella fascia di età 21-45 anni nelle aziende sanitarie nelle quali si è verificato un caso di meningite del ceppo C: le Asl 2 di Lucca, 3 di Pistoia, 4 di Prato, 5 di Pisa, 8 di Arezzo, 10 di Firenze, 11 di Empoli.

CASI LETALI A +30% – La situazione epidemiologica registrata in Toscana nei primi quattro mesi del 2015 evidenzia un aumento dei casi da meningococco C, con una letalità di oltre il 30%. La tipizzazione dei casi di meningite/sepsi da meningococco ha rilevato, infatti, la presenza di un ceppo ST11 particolarmente virulento.

Tag:,

Domenico Coviello

Domenico Coviello

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.