L'ordinanza firmata dal gip Piergiorgio Ponticelli

Arezzo, scomparsa di Guerrina Piscaglia: arrestato padre Graziano. E’ accusato di omicidio

di Redazione - - Primo piano

Stampa Stampa
Padre Gratien "Graziano" Alabi

Padre Gratien “Graziano” Alabi

AREZZO – Svolta nell’inchiesta su Guerrina Piscaglia, la donna scomparsa nel nulla da Ca Raffaello, frazione di Badia Tedalda, da quasi un anno: Padre Gratien Alabi, conosciuto come don Graziano, che è indagato, è stato arrestato oggi 23 aprile, nel primo pomeriggio, a Roma, con l’accusa di omicidio. Il frate congolese sarà trasferito a Arezzo a disposizione del pubblico ministero Marco Dioni che indaga sulla vicenda.

Il gip Piergiorgio Ponticelli ha firmato l’ordinanza di custodia cautelare in carcere eseguita dai carabinieri a Roma, presso il monastero dove padre Gratien si trovava da alcune settimane. Omicidio e occultamento di cadavere l’imputazione contestata al religioso, che dunque cambia rispetto alla sola accusa di favoreggiamento esistente finora. La notizia è stata confermata dall’avvocato difensore Luca Fanfani che non ha rilasciato alcun commento: «Rilascerò dichiarazioni solo quando conoscerò le motivazioni che hanno portato il gip a firmare l’ordinanza» ha detto.

Tag:,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.