Sono intervenuti i vigili del fuoco

Firenze: detenuto, per protesta, brucia un materasso nel carcere di Solliccianino

di Andrea Ferrari - - Cronaca

Stampa Stampa
Il carcere di Solliccianino a Firenze

Il carcere di Solliccianino a Firenze

FIRENZE – Incendio e soprattutto molto fumo oggi 24 aprile in una cella del carcere di Solliccianino a Firenze. È successo intorno alle 15, al secondo piano dell’edificio che complessivamente accoglie circa 90 detenuti a custodia attenuata. Sembra che all’improvviso uno dei due occupanti la cella abbia dato fuoco ai materassi, per reazione ad una richiesta negata dal magistrato. Da quanto si apprende non ci sono stati feriti ma solo danni all’impianto elettrico.

Sul posto sono intervenuti i Vigili del Fuoco, mentre i detenuti sono stati temporaneamente evacuati nel campo sportivo all’interno della struttura carceraria, secondo le procedure interne di sicurezza. Una delle facciate del complesso è rimasta annerita dal fumo.

È già in corso un’indagine interna per stabilire cause e responsabilità di quanto avvenuto, in giornate di tensione come quelle delle ultime settimane dopo la notizia che a Solliccianino sarebbero arrivati gli internati più gravi dell’Ospedale Psichiatrico Giudiziario di Montelupo. Per fare posto a loro, parte dei detenuti sarebbero stati rimandati nelle carceri ordinarie. È comunque proprio di ieri 23 aprile l’annuncio che la Regione Toscana deciderà, nella prossima riunione di Giunta di lunedì 27 aprile, che gli internati di Montelupo andranno a Volterra anziché a Solliccianino.

 

Tag:,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.