Possibile conferma di Diamanti e Gilardino in attacco

Fiorentina-Cagliari (oggi alle 18, diretta tv su Sky e MP): i viola sono obbligati a vincere

di Massimiliano Mugnaini - - Sport

Stampa Stampa
Diamanti e Salah, autori dei due gol della vittgoria viola conro la Sampdoria

Diamanti e Salah (Foto Giacomo Morini)

FIRENZE. La Roma ha perso (2-1 a San Siro con l’Inter e la Fiorentina ha il dovere di provare a riurre lo svantaggio dai giallorossi per sperare ancora nel quarto posto o addirittura nel terzo. Sono queste  le motivazioni che spingono la Fiorentina a cercare di battere il Cagliari fresco del cambio di allenatore,  oggi pomeriggio (calcio d’inizio ore 18, diretta su Sky e Mediaset Premium).

SIVIGLIA. La voglia di pensare all’Europa League e al Siviglia c’è, però Montella non ci sta: “C’è tempo per pensare agli andalusi. E’ giusto che i tifosi ci pensino, e si organizzino per venire in Spagna, ma noi non dobbiamo farlo perché la classifica che abbiamo in campionato non mi piace per niente”.

TURNOVER. Per provare a miglioare l’attuale sesto posto, spazio dunque all’ennesima maxi-rotazione, anche in vista del turno infrasettimanale di mercoledì sera sul campo della Juventus. “Ci ho pensato in settimana e ho capito che ho fato bene a fare il turnover col Verona e lo rifarei. Sapevo che per fare una gara come quella di giovedì dovevamo arrivarci riposati”.

CAGLIARI. A maggior ragione, il tecnico viola cambierà tutto un’altra volta, anche perché non crede affatto a una squadra sarda già mentalmente assente dopo l’addio di Zeman. “Non è facile trovare una squadra con l’alenatoree (Ginaluca Festa, ndr) all’esordio. È difficile dare informazioni ai giocatori sull’idea tattica dell’allenatore, visto che non lo conosciamo. E poi di sicuro loro verranno motivatissimi”.

NETO. Dove la Fiorentina non cambierà quasi di sicuro però è in porta: Neto potrebbe anche essere l’unico confermato dell’unidici anti Dinamo Kiev. “Tatarasanu sta sempre meglio, ma ancora non mi garantisce il 100%. Ha sempre qualche fastidio, anche se in modo generoso si è messo a disposizione pure in Coppa”.

ATTACCO. Con il ritorno tra i titolari dei vari Pasqual, Aquilani, Ilicic e Diamanti, probabile una nuova chance dall’inizio anche per Gilardino che Montella definisce in forma: “E’ nelle miglori condizioni anche per poter giocare dall’inizio”.

ROSSI. Chi invece è ancora lontano dal ritorno in campo è Pepito Rossi: sempre più probabile rivederlo l’anno prossimo stando alle (amare) dichiarazioni del tecnico viola: “La verità è che ancora non ha lavorato mai con la squadra. Sta meglio fisicamente, corre meglio. Ma ancora non si è allenato con la squadra. E’ quasi un anno ormai. E quindi non so quando potrà rientrare. Io lo vedo meglio, lui si sente in crescita, ma ci vuole tempo…”

 

 

Tag:,

Massimiliano Mugnaini

Massimiliano Mugnaini

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.