La presentazione curata dalla professoressa Donatella Righini

Firenze: ecco il Club degli intrepidi viaggiatori, libro dell’Amico di Valerio Onlus e della scuola media Poliziano

di Redazione - - Cronaca

Stampa Stampa

libroFIRENZE – Nella scuola media “Poliziano”di Firenze è stato presentato IL CLUB DEGLI INTREPIDI VIAGGIATORI, di Guido Quarzo e Gli Amici di Valerio, Edizioni Motta junior, Firenze 2015. Si tratta del primo volume di una collana che l’Associazione “AmicodiValerio onlus” ha deciso di realizzare in collaborazione con la scuola media Poliziano di Firenze per raccogliere fondi che vengono poi destinati principalmente alla ricerca della Neuroncologia dell’ Ospedale Pediatrico “Meyer” di Firenze, ma anche all’acquisto di strumenti per il reparto NH, diretto dal dottor Jacopo Sardi.

L’ idea nacque nel 2008, quando la professoressa Donatella Righini (Responsabile del Progetto e della collana per la scuola Poliziano e l’Associazione Amico di Valerio) iniziò a collaborare con la Ludoteca del Meyer con dei laboratori di scrittura creativa che si tenevano nelle sue classi, ma che avevano poi un confronto con i degenti dell’Ospedale, dato che gli alunni della Poliziano andavano a gruppetti il pomeriggio a leggere i loro racconti e ad accogliere eventuali suggerimenti di modifiche. Con il tempo il laboratorio si è tenuto prevalentemente nella scuola e, grazie all’interesse dell’editore Giunti di Firenze, è diventato un progetto editoriale. Questo primo libro di racconti ha preso spunto dalla storia di Valerio Pisano, che durante il periodo in cui era ricoverato nella camera sterile del Meyer indossava un casco stereotassico che lo faceva somigliare a un astronauta (il protagonista delle avventure del libro). Nel volume ci sono quattro racconti scritti da altrettante ex alunne della Poliziano (Matilde Bargellini, Lucia Bencini, Teresa Flor Castellani, Eleonora Sani) , racconti che Guido Quarzo ha inserito in una splendida cornice di raccordo (arricchita dalle bellissime illustrazioni di Giulia Sagramola), restituendo perfettamente lo spirito che la collana si prefigge: raccontare come si può vivere con la maggior serenità possibile un’ esperienza così pesante come la neoplasia infantile.

A sottolineare tutto questo c’erano, alla presentazione del libro, la madre di Valerio, Ida Buonavoglia (Presidente dell’Associazione che porta il nome di suo figlio), la dirigente della “Poliziano” Donatella Frilli, il dottor Jacopo Sardi, il responsabile della Ludoteca del Meyer Nicolò Muciaccia e la professoressa Donatella Righini.

 

 

Tag:,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.