Incredibile episodio sul quale la giustizia sportiva dovrà intervenire

Atalanta-Empoli: Tonelli colpito con un pugno da Denis nel dopopartita. Azzurri raggiunti nel recupero: 2-2

di Redazione - - Sport

Stampa Stampa

 

Lorenzo Tonelli, il giocatore protagonista del diverbio con Denis: sarebbe stato colpito con un pugno dall'attaccante avversario dopo la partita

Lorenzo Tonelli, il giocatore protagonista del diverbio con Denis: sarebbe stato colpito con un pugno dall’attaccante avversario dopo la partita

BERGAMO – Il pugno di Denis a Tonelli diventa l’episodio più importante, al di là del 2-2 finale, subìto dall’Empoli proprio negli ultimi istanti di gara. Allora vediamo come viene ricostruito. “Nel post gara c’e’ stato purtroppo un brutto episodio. Tanto volte si parla di violenza fuori campo, poi sono i giocatori a dare il brutto esempio. Denis, da dietro, ha tirato un pugno violento verso Tonelli, ferendo il mio compagno all’occhio e al naso”.

Così, ai microfoni di Sky, il capitano dell’Empoli, Massimo Maccarone, in merito a quanto accaduto al termine della sfida contro l’Atalanta.”In piu’ c’e’ stata un’altra cosa brutta. Le luci erano spente nel sottopasso, in modo studiato: come a voler dare una possibile via di fuga a Denis. I due giocatori si erano litigati in campo ma questo non giustifica il comportamento dell’argentino, che e’ stato un vigliacco: ha mandato avanti un suo compagno, Cigarini, e poi ha colpito Tonelli da dietro. Ci tenevo da capitano a dire tutto e a spiegare bene quanto accaduto”, ha concluso Maccarone.

Edy Reja, allenatore dell’Atalanta, getta però acqua sul fuoco: “Alla fine c’è tanta adrenalina, magari uno dice una parola di più, qualcuno brontola. Dopo il gol in extremis al momento del rientro negli spogliatoi c’è stato un battibecco. C’era anche un dirigente loro che urlava, non ho capito perché. Ma non è stato niente di eclatante o di difficile da gestire. Qualche spintarella nel tunnel, ma niente di particolarmente offensivo”. Ancora diversa la versione di Maurizio Sarri, allenatore dell’Empoli: “Rissa nel finale? Non c’e’ stata alcuna rissa. Mi hanno raccontato invece un episodioveramente grave. Un giocatore dell’Atalanta ha aperto la porta dei nostri spogliatoi e ha colpito un mio calciatore sul viso. Roba da Daspo, non da squalifica. Ha visto tutto la procura federale e la Digos. Io nomi non ne faccio. Sono cose brutte che dispiace commentare.Preferisco invece parlare dellapartita. Non ci sono motivazioni per giustificare episodi del genere”.

Mentre Pierpaolo Marino, dg dell’Atalanta, racconta così la sua versione: “Denis ha avuto una reazione scomposta ma Tonelli in campo e nel tunnel l’aveva minacciato di morte. Non solo lui ma anche famiglia e figli. Denis non è un pazzo, ha giocato 225 partite in serie A. È stato provocato, ha sbagliato ma sono avvertimenti di tipo mafioso”. Possibile che Lorenzo Tonelli, ragazzo generalmente tranquillo, proveveniente da una famiglia di medici (suo nonno fece parte dell’equipe che operò Togliatti dopo l’attentato…), usi atteggiamenti mafiosi? Sarà importante quello che scriverà l’arbitro, ma se necessario potrà esserci anche un’indagine supplementare da parte della giustizia sportiva.

La partita? i nerazzurri e i toscani hanno conquistato un punto per parte, compiendo entrambe le squadre un importante passo in avanti verso la salvezza, in attesa di conoscere l’esito del match (delle 15) fra il Genoa e il Cesena e soprattutto dello scontro diretto fra l’Atalanta e gli stessi romagnoli, inprogramma mercoledì sera.La gara odierna è stata vibrante e combattuta, caratterizzata da continui cambi di fronte e da diverse occasioni da rete.Determinanti sono stati i marcatori Saponara e Maccarone da una parte e Gomez e Denis dall’altra. L’Empoli può recriminare per un’altra vittoria mancata.

 

Tabellino e pagelle

 

Atalanta (4-2-3-1): Sportiello 6, Benalouane 5.5 (29′ st Emanuelson 6), Stendardo 5, Masiello 5, Dramè 5; Cigarini 6, Carmona 5.5; Estigarribia 5 (23′ st D’Alessandro 6), Moralez 6, Gomez 6 (23′ st Bianchi 6); Denis 6.5. All.: Reja 5.5

Empoli (4-3-1-2): Sepe 5, Laurini 6.5 (33′ st Barba sv), Tonelli 6, Rugani 6.5, Hysaj 6; Vecino 6, Valdifiori 6.5, Croce 7; Saponara 7 (39′ st Mario Rui sv); Maccarone 6.5, Pucciarelli 6 (13′ st Zielinski 6). All.: Sarri 7

Arbitro: Cervellera di Taranto 7.

Marcatori: nel pt al 41′ Saponara, al 44′ Gomez; nel st al 15′ Maccarone, al 48′ Denis.

Angoli: 6-1 per l’Atalanta.

Ammoniti: Benalouane per intervento scorretto, Pucciarelli per fallo di mano, Cigarini per simulazione, D’Alessandro per

proteste.

Spettatori: paganti 2.973, abbonati 10.678. Incasso 25.083 euro.

 

Tag:, , ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.