Sono intervenuti i carabinieri

Firenze, negava Facebook alle figlie per timore che raccontassero le violenze alla madre: arrestato

di Redazione - - Cronaca

Stampa Stampa
Gazzella dei carabinieri

L’arresto dell’uomo è stato operato dai carabinieri

FIRENZE – Un uomo kosovaro di 47 anni è finito in manette, arrestato dai carabinieri in esecuzione di un ordine di custodia cautelare in carcere disposto dal giudice per le indagini preliminari (Gip).

Secondo le accuse il 47enne picchiava la moglie davanti alla figlie di 15 e 16 anni. E impediva loro spesso di uscire, anche per andare a scuola, per paura che lo raccontassero a qualcuno.

Ma non basta. L’uomo impediva alle figlie anche di usare internet e di avere un profilo Facebook, per evitare che parlassero di quanto accadeva in casa e perché spinto da gelosia nei loro confronti.

L’indagine è coordinata dal pm fiorentino Vincenzo Ferrigno. Secondo la ricostruzione della vicenda fatta dai carabinieri, le violenze verso la donna andavano avanti da anni. La famiglia vive in una baracca, in un campo nomadi di Firenze.

Nessuna delle due figlie, secondo quanto emerso, sarebbe mai stata picchiata. Le indagini dei carabinieri sono scattate dopo una segnalazione arrivata ai servizi sociali del Comune.

Tag:,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.