Per tornare a quel sesto posto che apre la porta dell'Europa

Fiorentina: batti almeno il Cesena. Angeloni è il direttore tecnico che sostituirà Macìa

di Massimiliano Mugnaini - - Sport

Stampa Stampa
Dopo il gol alla Juve, Ilicic vuole tornare tra i titolari

Dopo il gol alla Juve, Ilicic vuole tornare tra i titolari

FIRENZE. Stavolta nessuno ha parlato di ritiro. Anche se è maturata la quarta sconfitta consecutiva, a Torino la prestazione della Fiorentina c’è stata, ma Montella sa che domenica prossima contro il Cesena (si gioca alle 15 al Franchi) sarà assolutamente proibito pensare alla semifinale di Europa League.

TITOLARI. La società non vuole neppure pensare alla possibilità di restare fuori dai tornei continentali nella prossima stagione ed è quindi molto probabile che contro i romagnoli non ci sia turnover esasperato anche se saremo già a ridosso della trasferta a Siviglia.

ILICIC. Chi reclama un posto da titolare è però Josip Ilicic: lo sloveno a Torino ha avuto un ottimo impatto sul match, riuscendo a trasformare una splendida punizione dal limite, seppure a risultato acquisito. Un gesto tecnico che non fa che aumentare i rimpianti per quanto poco abbia dato alla Fiorentina rispetto alle sue potenzialità. Contro il Cesena potrebbe tornare dal primo minuto, come Diamanti.

TORINO. La squadra comunque non ha riposato neppure il giorno dopo la sfida ai futuri campioni d’Italia. Dopo aver dormito nel capoluogo piemontese, la truppa viola ha fatto rientro a Firenze solo nel pomeriggio di oggi. Un altro modo per cercare di tenere alta la tensione del gruppo che, comunque, ieri ha dato risposte importanti sul campo nonostante la classifica sia sempre più brutta.

ANGELONI. Ma la Fiorentina pensa anche al futuro. In giornata, è stato ufficializzato il successore di Edoardo Macia. Ecco il comunicato apparso sul sito ufficiale. «ACF Fiorentina rende noto che il signor Valentino Angeloni ricoprirà l’incarico di Direttore Tecnico e Responsabile Scouting. Proprietà, Dirigenza  e tutta Acf Fiorentina nel dargli il benvenuto augurano al signor Angeloni un proficuo lavoro e il raggiungimento di soddisfazioni personali».

SCOPRITORE. 48 anni, romano, Angeloni è noto soprattutto per il suo lavoro all’Udinese, dal 2008 al 2012, quando lavorando assieme a talent scout sul territorio sudamericano ha portato in Friuli prospetti poi diventati ottimi giocatori o addirittura campionoi come Isla, Armero, Pereyra, Basta, Cuadrado e Alexis Sanchez.

FLOP. Non sono state positive, però, le ultime sue due esperienze. Dopo l’Udinese era passato all’Inter per fare il capo osservatore per un quadriennio ma è rimasto ad Appiano Gentile per una sola stagione, decidendo di andare al Sunderland. Neppure oltremanica però ha rispettato il contratto, rientrando anzitempo in Italia anche per un problema familiare. I Della Valle gli hanno dato fiducia nella speranza anche di qualche colpo a parametro zero. Ha già iniziato a lavorare e domenica dovrebbe essere al Franchi per Fiorentina-Cesena.

Tag:, ,

Massimiliano Mugnaini

Massimiliano Mugnaini

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.