Location ad hoc anche vicino al Duomo

Expo 2015, Toscana, folla allo stand: piace il percorso sensoriale

di Redazione - - Cronaca, Cultura, Economia, Politica

Stampa Stampa
Expo, padiglione Italia, l'ingresso dello spazio dedicato alla Toscana

Expo, padiglione Italia: l’ingresso dello spazio dedicato alla Toscana

FIRENZE – «La Toscana ha tutto: arte, cultura, odori, sapori. Quella di presentare tutto questo in un percorso sensoriale è un’idea ottima. Fino ad un secolo fa la Toscana era tutta l’Italia». Così Vittorio Sgarbi ha lodato oggi 1 maggio a Milano lo stand della Toscana all’interno del padiglione Italia presso l’Expo, appena inaugurato.

La Toscana si presenta a Expo con lo slogan: «Sono secoli che viviamo nel futuro». Sarà presente con un proprio spazio all’interno del padiglione Italia per 4 settimane, fino al 28 maggio. I visitatori saranno accolti con la proposta di un viaggio multisensoriale che faccia loro sperimentare, in breve, tutte le bellezze e le eccellenze della regione, utilizzando le migliori tecnologie disponibili: video, multi touch, suoni, odori, app.

All’interno del Padiglione Italia la Toscana ha anche uno spazio per le aziende, gli enti e le istituzioni per favorire gli incontri economico istituzionali. Oltre gli spazi all’interno di Expo, la Toscana avrà anche una location in centro a Milano: oltre 350 metri con un giardino, a pochi passi da piazza del Duomo.

Per chi varchi la soglia dello stand toscano, spiega una nota della Regione, «inizia un viaggio tutto giocato sulla storia, i sensi ma anche l’innovazione. Entri e senti l’armonia di un canto gregoriano. Ti guardi intorno e vedi un video con la Venere del Botticelli. Scorri lo sguardo sulle pareti e vedi la riproduzione della formella del Ghiberti per il battistero di Firenze, ti sposti e noti la mano robotica del Sant’Anna, la scuola universitaria famosa in tutta Italia. Poco distante c’è il profumo della Venere, icona anch’essa famosa in tutto il mondo, la riproduzione delle sue stoffe preziose in sottilissime sfoglie di oro». All’ingresso campeggia la scritta «Sono secoli che viviamo nel futuro» e una teca ad ologrammi presenta il cannocchiale di Galileo. «Scorrono le immagini tridimensionali e appare la geografia della Toscana – spiega ancora la Regione – poi Dante Alighieri, e poi ancora l’uomo vitruviano di Leonardo, l’uva e il vino, l’olio e l’olivo, il mare, le foreste, la Francigena e le colline».

Tag:, , ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.