Appuntamento sempre alle 17 al parcheggio San Martino

Primo maggio in Toscana: concertone della Cgil alla Fiera Marmo macchine di Carrara. La cava sulle Apuane è impraticabile per maltempo

di Redazione - - Cronaca, Economia, Politica

Stampa Stampa
Cave di marmo sulle Apuane33

Cave di marmo sulle Apuane: a causa del maltempo, il concertone della festa del lavoro si svolgerà nella fiera Marmo e macchine a Carrara

FIRENZE – Causa maltempo, la cava Michelangelo è impraticabile: pertanto, la manifestazione di oggi, Primo maggio, a Carrara (organizzata da Cgil Toscana, Camere del lavoro di Massa Carrara e Lucca, con la collaborazione di Unicoop Tirreno, Unicoop Firenze, Cft, UnipolSai, Arci Toscana e col patrocinio del Comune), si terrà alla Fiera Marmo Macchine, padiglione E, viale Galileo Galilei a Marina di Carrara.

 In ogni caso, al parcheggio San Martino di Carrara, dove era stato dato appuntamento per raggiungere la cava, ci sarà chi dirotterà le persone verso la Fiera, dove si può facilmente parcheggiare. Identiche modalità e orari: appuntamento alle 17 per l’apericena e il concerto (canti anarchici e libertari) degli artisti del Club Tenco, a seguire la premiazione del premio “Cavalli del lavoro”, giunto alla seconda edizione, alle personalità che si sono distinte nella difesa dell’occupazione e dei diritti. I premiati “Cavalli del lavoro”, scelti dalla commissione scientifica composta da Tomaso Montanari (Università di Napoli), Claudio Vanni (Unicoop Firenze), Paolo Bertini (Unicoop Tirreno), Dalida Angelini (Cgil Toscana) e l’artista Sergio Staino: riceveranno il riconoscimento Cecilia Batignani (speciale atleta massese), Silvana Scalia (ex Rsu Tecnol, ora Gilardoni Tecnol, artefice delle mobilitazioni per salvare l’azienda), Luana Marchi (pensionata di Unicoop Tirreno), la Rsu Cgil dei Cantieri Navali di Pisa (in assemblea permanente da quattro anni) e la cooperativa Le mele di Newton per il progetto SenzaSpreco che combatte lo spreco di cibo.

Premio speciale al sindaco di Lampedusa Giuseppina Maria Nicolini, che si è distinta per le battaglie per l’ambiente e l’accoglienza dei migranti. L’anno scorso, alla prima edizione del premio (allora l’evento ebbe luogo all’Obihall di Firenze sempre il Primo maggio), tra i vincitori ci fu anche il cantautore Francesco Guccini. Dalida Angelini (segreteria CgilToscana) ha detto: “Di solito il Primo maggio si premiano i Cavalieri del lavoro, ma non c’è cavaliere senza cavallo. Per questo, dopo il successo dell’anno scorso premieremo ancora i ‘cavalli’, quelli che senza i riflettori puntati si distinguono per la difesa di lavoro e diritti”.

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.