Venerdì 8 maggio

Opera di Firenze: Murray Perahia in concerto

di Roberta Manetti - - Cronaca, Cultura

Stampa Stampa
Murray-Perahia-940x440

Il pianista Murray Perahia

FIRENZE – Arriva all’Opera di Firenze, per la rassegna «I grandi interpreti» (nata dalla collaborazione fra il Maggio e gli Amici della Musica), il pianista Murray Perahia, che nella categoria dei grandi interpreti rientra a pieno titolo.

In programma, la «Sonata in la bemolle maggiore Hob. XVI:46» e le «Variazioni in fa minore Hob. XVII:6» di Haydn, la celeberrima sonata «Chiaro di luna» di Beethoven, il «Prélude, Choral et Fugue» di Franck e due pezzi di Chopin, il «Notturno in re bemolle maggiore op. 27 n. 2» e lo «Scherzo n.1 in si minore op. 20».

Quarant’anni di carriera, recentemente festeggiati dalla ristampa in cofanetto dei suoi primi 68 dischi, Murray Perahia è nato a New York (da una famiglia di origine sefardita) nel 1947. Ha iniziato a suonare a quattro anni, sebbene lui stesso dica di non essersi impegnato sul serio fino a quindici. Diplomato al Mannes College, ha collaborato con Rudolf Serkin e con Pablo Casals al Marlboro Festival, ha studiato con Mieczysław Horszowski ed è stato molto legato a Vladimir Horowitz, dalla cui tecnica pianistica è stato molto influenzato. Ha collaborato con Benjamin Britten e Peter Pears all’Aldeburgh Festival, di cui è stato co-direttore artistico dal 1981 al 1989, ed è attualmente Direttore Principale Ospite dell’Academy of St. Martin in the Fields. Vincitore di numerosi Gramophone Award e Grammy Award, membro onorario del Royal College of Music e della Royal Academy of Music, nel 2004 la Regina Elisabetta II gli ha conferito l’ordine del Cavalierato dell’Impero Britannico.

Considerato uno dei massimi specialisti di Bach, è molto apprezzato anche come interprete di Chopin, Beethoven e in genere del Romanticismo.

Opera di Firenze (Piazza Vittorio Gui / Viale Fratelli Rosselli, 7)

Venerdì 8 maggio, ore 20.30

Murray Perahia (pianoforte)

Franz Joseph Haydn
Sonata in la bemolle maggiore Hob. XVI:46
Variazioni in fa minore Hob. XVII:6

Ludwig van Beethoven
Sonata «Quasi una Fantasia» in do diesis minore op. 27 n. 2, «Chiaro di luna»

César Franck
Prélude, Choral et Fugue

Fryderyk Chopin
Notturno in re bemolle maggiore op. 27 n. 2
Scherzo n.1 in si minore op. 20

Vendita biglietti online e orari biglietteria sul sito dell’Opera di Firenze

Tag:, , ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.