In Italia la regione è seconda solo alla Liguria

Toscana, Bandiera Blu a 18 spiagge con mare da sogno: da Marina di Carrara all’Argentario

di Domenico Coviello - - Cronaca, Economia, Primo piano, Top News

Stampa Stampa
Villa Godilonda a Castiglioncello

Toscana, Castiglioncello è Bandiera Blu anche quest’anno

FIRENZE – Toscana al secondo posto in Italia nella speciale classifica delle spiagge più belle del Bel Paese. Sono 18 le località della costa premiate con la Bandiera Blu 2015, il riconoscimento assegnato dalla Fee (Foundation for environmental education).

VERSILIA – Cominciando da Nord, in un’ideale carrellata sul litorale toscano, ecco le località di mare dove può sventolare da ora in poi il vessillo blu 2015: sulla riviera apuana a Marina di Carrara, in Versilia a Forte dei Marmi, Viareggio, Pietrasanta e Camaiore.

PISA – Poi arrivano Tirrenia e Calambrone.

LIVORNO – Sulla Costa degli Etruschi premiate Quercianella, Castiglioncello, Cecina, Marina di Bibbona, Castagneto Carducci, San Vincenzo

ISOLA D’ELBA – All’Isola d’Elba ha conquistato la Bandiera Blu la spiaggia della Fenicia a Marciana Marina.

MAREMMA – Mentre in Maremma troviamo Follonica, Marina di Grosseto, Castiglione della Pescaia e il Monte Argentario.

Spiagge e mare, la Bandiera Blu

Spiagge e mare, la Bandiera Blu

SPIAGGE – Regina in Blu della prossima estate è la Liguria dove la bandiera potrà sventolare in 23 località (3 nuovi ingressi); al terzo posto, dopo la Toscana, ecco le Marche con 17 località premiate. In Campania si arriva a 14 bandiere grazie anche a un nuovo ingresso; stesso discorso per la Puglia che arriva a 11. L’Emilia Romagna rimane a quota 9, l’Abruzzo perde due «pezzi» e arriva a 8; anche il Veneto ne prende 8 (con un nuovo ingresso) così come il Lazio, la Sardegna (2 nuovi acquisti). La Sicilia scende a 5 bandiere avendone (ne perde due e ne conquista una); la Calabria 4, il Molise 3, il Friuli Venezia Giulia ne conferma 2, la Basilicata 1.

LAGHI – Quest’anno c’è un incremento per i laghi: 1 bandiera per la Lombardia, 2 per il Piemonte che ne riconquista una e 5 per il Trentino Alto Adige. I criteri guida per l’assegnazione delle Bandiere Blu vanno «dall’assoluta validità delle acque di balneazione» (devono avere una qualità eccellente) all’efficienza della depurazione, dalla raccolta differenziata alle aree pedonali, piste ciclabili e spazi verdi, fino alla dotazione di tutti i servizi sulle spiagge.

ITALIA – Sono 147 i comuni rivieraschi, per 280 spiagge complessivamente (pari a circa il 7% del totale di quelle premiate a livello internazionale), e 66 gli approdi turistici in Italia che hanno ottenuto le Bandiere Blu 2015.

TREND IN CRESCITA – A livello nazionale, rispetto all’anno scorso ci sono sette comuni premiati in più (11 nuovi ingressi e quattro uscite). A conquistare il vessillo sono: Capaccio (Campania); Terracina (Lazio); Borghetto S.Spirito, Taggia, S.Margherita Ligure (Liguria); Cannobio (Piemonte); Castellaneta (Puglia), Castelsardo, Sorso (Sardegna), Tusa (Sicilia), Rosolina (Veneto). Mentre lo perdono: Silvi (Abruzzo), Rocca S. Giovanni (Abruzzo), Ragusa, Marsala (Sicilia).

Tag:,

Domenico Coviello

Domenico Coviello

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.