Negata la licenza Uefa al Genoa, la rivale più temibile per il quinto posto

Fiorentina: Europa sempre più vicina. Ma Gomez è un passo dall’addio

di Massimiliano Mugnaini - - Sport

Stampa Stampa
(Foto Giacomo Morini)

Gomez, sempre più vicino all’addio

FIRENZE. La notizia di giornata è un altro rifiuto al Genoa per la licenza Uefa. Il club di Preziosi si è visto respingere anche il ricorso: ora proverà ad interessare il Coni ma le speranze ormai sono davvero poche, anche perché il precedente del Parma è illuminante: chi non è in regola con i conti, rimane fuori.

MATEMATICA. Essendo i rossoblù gli avversari (sul campo) più pericolosi per il quinto posto, la Fiorentina è praticamente già certa di tornare in Europa. La Samp – attualmente settima – è infatti distante 4 punti e, escludendo il Genoa, a questo punto la matematica certezza di tornare in Europa League per il terzo anno consecutivo, potrebbe arrivare anche domenica a Palermo.

TIFOSI. La partita con il Parma, insomma, è stata determinante per la stagione viola, anche perché oltre ad aver centrato la vittoria a questo punto forse decisiva per il quinto posto, si è subito consumata anche la pace tra la gente e la squadra, incitata fin dal riscaldamento dopo gli sberleffi di giovedì con il Siviglia.

MONTELLA. Resta, semmai, il caso Montella (nonostante la richiesta della curva Fiesole Cognigini non si dimetterà e quindi quel fronte è destinato a spengersi, a meno che la curva non abbia come obiettivo i Della Valle…) ma da quel punto di vista c’è solo da aspettare. Il fatidico incontro tra il tecnico e la proprietà, per altro poco propensa a consentirgli di non rispettare il contratto che lo lega alla Fiorentina fino al 2017.

GOMEZ. Ma più che altro, dopo l’ennesima panchina senza neppure un minuto in campo, è deflagrato ufficialmente il caso Gomez. Il tedesco ha pochissime chances di restare a Firenze l’anno prossimo, al di là del futuro del suo allenatore che ormai lo ha ufficialmente scaricato: in questo momento «vede» meglio addirittura Gilardino e lo ha detto chiaramente. Saranno rimasti delusi gli emissari dello Schalke 04 che ieri erano al Franchi per osservare il tedesco: il ritorno in Germania resta l’ipotesi più concreta – l’idea piace anche al Borussia Dortmund -ma nessun club è disposto a svenarsi.

PALERMO. Pradè è atteso dunque da un’estate difficile, mentre per il gruppo è quasi arrivata l’ora delle vacanze. In queste ultime due settimane, Montella chiederà però ai suoi l’ennesimo sforzo. Soprattutto in vista di Palermo che, come detto, potrebbe dare anche la matematica certezza in Europa. Niente riposo, dunque, stavolta e tutti in campo già oggi pomeriggio per preparare l’ultima trasferta dell’anno in Sicilia, cui non parteciperà Diamanti che era diffidato e ieri, nei pochi minuti in cui è sceso in campo, ha trovato il modo di farsi ammonire: oggi il giudice sportivo lo ha ovviamente fermato per un turno.

Tag:, ,

Massimiliano Mugnaini

Massimiliano Mugnaini

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.