In via Giovanni da Verrazzano

Prato, si sente male dopo le cure in una clinica illegale: cinese abbandonato in strada

di Redazione - - Cronaca, Top News

Stampa Stampa
Prato, lo studio medico illegale in via Giovanni da Verrazzano

Prato, lo studio medico illegale in via Giovanni da Verrazzano

PRATO – Un cittadino cinese è stato ritrovato a terra, in strada, oggi 19 maggio in via Giovanni da Verrazzano. Era andato a farsi curare in un ambulatorio clandestino a Prato ma, a seguito della somministrazione di un farmaco, si è sentito male ed è stato poi abbandonato sulla carreggiata. La dinamica dei fatti è stata ricostruita dai carabinieri.

I successivi accertamenti hanno portato alla scoperta dello studio medico non autorizzato in un appartamento non lontano. L’orientale è ora ricoverato in ospedale in osservazione: da quanto spiegato è cosciente e non è in pericolo di vita. Avrebbe avuto uno choc anafilattico per «l’incauta somministrazione, via flebo» di un medicinale.

Prato, medicinali sequestrati un uno studio medico illegale

Prato, medicinali sequestrati un uno studio medico illegale

I carabinieri di Prato sono intervenuti intorno alle 11: passanti avevano segnalato un orientale abbandonato in strada da due connazionali. Tre pattuglie, insieme al 118, hanno soccorso l’uomo e poi individuato e fermato gli altri due cinesi che si stavano allontanando in auto. I militari sono poi risaliti a un appartamento, sempre in via Giovanni da Verrazzano, abitato da orientali e dove in una stanza era stato ricavato uno studio medico clandestino.

All’interno sono stati trovati e sequestrati numerosi medicinali con etichette in lingua cinese, materiale organico e rudimentali strumenti medici. L’orientale che si è sentito male non è residente a Prato e sarebbe stato indirizzato da altri cinesi allo studio medico. In attesa di conoscere l’esito sulle sostanze sequestrate, l’ambulatorio è stato chiuso e sequestrato. A carico di tre cinesi riconducibili all’appartamento, sono attualmente ipotizzabili, cooncludono i carabinieri, i reati di esercizio abusivo della professione medica e lesioni, nonché varie violazioni a norme sanitarie.

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.