Oltre 150 opere della pittrice fiorentina scomparsa nel 2013

Anna Maria Bartolini: retrospettiva alla Galleria Pio Fedi

di Eventi Pagliai - - Archivio comunicati Pagliai Eventi

Stampa Stampa

Firenze, 21 maggio 2015 – S’inaugura sabato 23 maggio alle 17.30 a Firenze nei locali della Galleria Pio Fedi (via de’ Serragli, 99) la grande retrospettiva dedicata ad Anna Maria Bartolini. L’esposizione, a cura di Luisella Bernardini e Francesco Milanesi, comprende circa 150 opere della pittrice fiorentina scomparsa nel 2013, ed è visitabile a ingresso libero fino al 31 maggio tutti i giorni dalle 16 alle 20. Il catalogo, che riproduce una selezione di dipinti suddivisi in sezioni tematiche, è edito da Polistampa. Anna Maria Bartolini è stata titolare della cattedra di Discipline Pittoriche al Liceo Artistico di Firenze e ha tenuto corsi annuali di Disegno e Incisione all’Università Americana “Sara Laurence in Florence”. Ha esposto in una decina di personali in Italia e in altrettante personali e collettive a Parigi, Vienna, New York, Tokyo, Copenaghen, e ha presentato le sue opere su invito all’Istituto Italiano di Cultura del Cairo. Ha pubblicato cartelle di incisioni a Firenze e a Boston e ha illustrato testi di narrativa e poesia di autori contemporanei. Tra le esposizioni più recenti, sono da ricordare quella del 2010 all’Archivio di Stato di Firenze, dal titolo “Anna Maria Bartolini. Il segno, il colore. Grafica e pittura”, e del 2012 alla Biblioteca Comunale di Bagno a Ripoli (Firenze), intitolata “Anna Maria Bartolini: l´immagine complice. Pittura e parola”. “La pittura di Anna Maria Bartolini”, scrive Francesco Milanesi, “si colloca nell’ampio alveo dell’espressionismo figurativo del Novecento e ha posto la figura umana al centro di una rappresentazione che, in quanto tale, diviene strumento in grado di disvelare e restituire quindi a chi guarda, la maschera umana ignuda nel rito sociale e negli atteggiamenti del vivere”.

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.