Parla il governatore uscente ricandidato per Pd e Popolo Toscano

Elezioni regionali Toscana 2015, se sarò rieletto presidente: Enrico Rossi

di Enrico Rossi - - Lente d'Ingrandimento, Politica

Stampa Stampa
Enrico Rossi Pd-Popolo Toscano

Enrico Rossi

Sono nato a Bientina (Pi) il 25 agosto del 1958. Ho studiato al liceo classico a Pontedera e alla facoltà di filosofia a Pisa; nel 1985 ho preso la mia prima tessera del Pci. Sono stato Vice-Sindaco e Sindaco a Pontedera, prima di diventare Assessore alla Sanità della Regione Toscana. Dal 2010 sono il Presidente di questa bellissima regione. Credo da sempre in quella sinistra comunista e democratica di cui Berlinguer si fece interprete. Amo il mare, l’Odissea e la musica dei Doors. Sposato con Laura. Ho un figlio di 27 anni. Ecco i tre motivi per i quali mi ricandido:

1) Oggi ci ricandidiamo a governare la Toscana per i prossimi cinque anni per fare di più e meglio. Noi, a differenza delle destre, non ci accontentiamo dell’egoismo e dell’elemosina. Dobbiamo rispondere a una domanda globale di equità, efficienza e bellezza, ma anche a una domanda, profonda nel nostro popolo, di giustizia e equità. Alcune settimane fa ho parlato di “Due Toscane”, una più forte e una più debole. Penso a chi ha perso il lavoro, a chi non lo trova, a chi abbandona gli studi. Questa Toscana dolente pone una questione sociale e un’emergenza democratica. Il nostro progetto è semplice ma dirimente: mettere insieme queste due realtà. I toscani sono esigenti e ci misureranno dalle nostre proposte concrete, ma anche dalla passione che metteremo nel nostro impegno. Dal disinteresse, dalla sobrietà, dallo stile con cui ci presenteremo. La Toscana che noi consegniamo ai cittadini è stata colpita e ferita dalla crisi più grande mai avuta; ma non è stata piegata, non siamo una Regione in ginocchio. La Toscana è in piedi, ha reagito, ha accettato le nuove sfide, ha avuto coraggio e ha dimostrato un’energia e un dinamismo che è unico nel panorama nazionale. Nel mondo c’è una grande e crescente domanda di Toscana. Dal 2010 l’export è cresciuto del 23% e abbiamo attratto 1,5 miliardi di investimenti esteri. Solo nel 2014 abbiamo ospitato 43 milioni di turisti. Il Financial Times ci ha premiato a Cannes come “buona pratica”: regione «regina dell’Europa del mediterraneo» per capacità d’attrazione. L’ambasciatore americano Phillips dice di: «apprezzare il nostro lavoro» e si chiede: «perché le altre regioni non facciano altrettanto». In questi anni non abbiamo fatto assistenzialismo. Ma allo stesso tempo non abbiamo lasciato nessuno solo. Abbiamo seguito direttamente ben 160 crisi aziendali e su ogni crisi, grande o piccola che fosse, siamo stati presenti a cercare soluzioni, qualche volta persino riuscendovi, sempre attivando tutti gli strumenti possibili per proteggere i lavoratori. Siamo la regione che in assoluto ha il maggior numero di contratti di solidarietà. Nel nostro paese la questione sociale si è già trasformata in emergenza democratica dai tratti populistici antistituzionali, autoritari e persino razziali. Noi siamo un argine.

2) La sanità pubblica, che in questi anni abbiamo finanziato e sviluppato, è uno dei servizi più importanti per la vita di tutti noi. I toscani sanno che quando c’è un problema di salute possono rivolgersi a un servizio che accoglie e si prende carico di tutti senza distinzione, in cui lavorano 50mila professionisti qualificati e appassionati, e che anche dal punto di vista della spesa, con i ticket rapportati al reddito, non fa pari uguali tra disuguali ma tratta le persone con equità e giustizia. Non siamo perfetti, tuttavia le valutazioni elaborate a livello nazionale dicono che la Toscana è la regione con i migliori servizi sanitari in Italia: questo vale per i risultati delle cure ospedaliere ma anche, ad esempio, per la mortalità infantile, che è la più bassa d’Italia, o per il tasso di mortalità per tumore alla mammella, anche questo al minimo nazionale, mentre la nostra offerta di servizi essenziali è la più elevata. Ma oggi abbiamo anche una nuova sfida: eradicare in tre anni l’epatite C dalla Toscana per salvare la vita a 26.300 ammalati. Abbiamo deciso di non attendere i tempi lunghi del programma nazionale che prevede solo 3.500 interventi all’anno. Fare presto consente di salvare più persone. Per questo – primi in Italia – abbiamo varato un piano per somministrare a tutti il farmaco nei prossimi tre anni. Certo, ci saranno dei costi. Ma questi li potremo diluire negli anni, recuperando gran parte della spesa nel medio periodo.

3) Muoversi è un diritto fondamentale di tutti. Il trasporto pubblico va difeso e potenziato. Per questo abbiamo puntato su 375 bus ecologici e 150 nuove carrozze. Completeremo le nuove linee della tramvia a Firenze e il People Mover a Pisa. Abbiamo lavorato per una sostanziosa cura del ferro. Nel 2010 solo il 30% dei cittadini toscani viaggiava su treni nuovi; entro quest’anno saranno l’80%, perché è un diritto e un riconoscimento della dignità di tanti lavoratori e giovani pendolari. Abbiamo messo in sicurezza anche il trasporto pubblico su gomma. Abbiamo creato le condizioni per un sistema aeroportuale toscano adeguato a una Regione vocata al turismo, all’industria e alla ricerca; stiamo già vedendo i frutti di questa svolta, che io, sono convinto, si rivelerà strategica per la Toscana. Sul fronte della mobilità sostenibile investiremo ancora più risorse sulla bicicletta: triplicheremo gli attuali 500 km di piste ciclabili, 30 mln di fondi europei per 500 km di ciclabili in città e 18 mln per 300 km di ciclopista dell’Arno. Se sarò rieletto daremo ai pendolari un bonus di 150 euro per l’acquisto di una bici pieghevole, per trasportala in treno gratuitamente e senza alcuna limitazione di orario, sia nei giorni feriali che festivi. E per finanziare il bonus saranno usate le risorse delle penali per i disagi causati dai ritardi dei treni di Trenitalia.

 

————————–

SI VOTA SOLO DOMENICA 31 MAGGIO 2015 DALLE 7 ALLE 23

SCARICA QUI TUTTE LE INFORMAZIONI SUL VOTO

IL FAC SIMILE DELLE SCHEDE ELETTORALI NELLE 13 CIRCOSCRIZIONI

 

 

Tag:, ,

Enrico Rossi

Enrico Rossi

Candidato Presidente della Regione Toscana
Coalizione : Pd e Popolo Toscano
Elezioni Regionali 2015

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.