La proprietaria, una donna rumena, è stata rintracciata dalla Polizia municipale

Firenze, porte telematiche e ztl: 132 multe a un’auto con targa francese. Il conto? Decine di migliaia di euro

di Domenico Coviello - - Cronaca, Economia, Primo piano

Stampa Stampa
teleser3

La Polizia municipale ha “seguito” per mesi le violazioni della Renault

FIRENZE – La conducente di un’auto Renault con targa francese è stata scoperta a transitare ben 132 volte, nel corso di alcuni mesi, sotto le porte telematiche d’ingresso alla ztl di Firenze, senza autorizzazione. E collezionando, in questo modo, altrettante multe: 132 appunto.

Gli agenti del reparto tecnologie di supporto della Polizia Municipale l’hanno adesso rintracciata. Le violazioni accertate grazie al meccanismo del telepass, e notificate all’intestatario della carta di circolazione, in Francia, ritornavano indietro con la dicitura «destinatario sconosciuto».

La targa dell’auto è stata quindi inserita nel data-base dello speed-scout, l’apparecchio in dotazione alla Polizia Municipale per l’accertamento in transito delle violazioni in materia di velocità e sosta vietata.

Nei giorni scorsi il veicolo è stato segnalato dall’apparecchiatura mentre si trovava in sosta e ieri gli agenti hanno notificato alla proprietaria del mezzo, una cittadina di nazionalità rumena, la violazione all’articolo 132 del Codice della Strada per non aver effettuato la nuova immatricolazione del veicolo pur essendo residente in Italia da oltre un anno.

A breve le saranno notificate anche tutte le violazioni commesse nei mesi scorsi: si tratta certamente, per quanto l’ammontare sia da quantificare, di svariate migliaia di euro, forse 15-20 mila. E il fenomeno è forse la punta di un iceberg: non è infrequente notare in piena ztl auto con targa straniera, anche di grossa cilindrata, in transito o in sosta.

Tag:, ,

Domenico Coviello

Domenico Coviello

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.