I doriani segnano in extremis con Eto'o

Empoli raggiunto nel finale dalla Sampdoria: 1-1. Applausi per Sarri, insidiato anche dalla Fiorentina. Pagelle

di Massimiliano Mugnaini - - Sport

Stampa Stampa
Maurizio Sarri e i giocatori rispondono all'applauso del pubblico del Castellini dopo il pari con la Sampdoria

Maurizio Sarri e i giocatori rispondono all’applauso del pubblico del Castellini dopo il pari con la Sampdoria

EMPOLI. Applausi per l’Empoli di Maurizio Sarri, al Castellani. Anche se si fa raggiungere dalla Sampdoria che si sveglia solo nell’ultimo quarto d’ora e trova un pareggio (1-1) che non basta comunque a chiudere il discorso per il settimo posto buono ad approdare in Europa League in caso che il Genoa resti senza licenza Uefa..

Il gol di Eto’ allo scadere (destro dal limite che incenerisce Bassi, poco prima autore di 3 grandi interventi consecutivi su Correa, De Silvestri e Soriano) evita però ai liguri la sconfitta. Perché l’Empoli aveva trovato il vantaggio con un gran diagonale di Pucciarelli al 12′ della ripresa, dopo aver fallito diverse occasioni nel primo tempo.  I cori del pubblico del Castellani per Sarri e i giocatori sono il saluto più bello per una neo-promossa capace di salvarsi con largo anticipo, mentre Mihajlovic fallisce il primo match ball e dovrà battere domenica il Parma per essere (quasi) certo di riportare la Samp nelle coppe. In casa empolese, invece, si pensa già al prossimo anno: la speranza è quella di trattenere il tecnico ma non sarà semplice. Se Montella dovesse andar via da Firenze, Sarri potrebbe anche vestirsi di viola. Chissà. Comunque anche oggi l’Empoli ha dimostrato di giocare un gran calcio e la mano di Sarri si vede eccome.

La cronaca: partenza sprint dell’Empoli che nei primi 7 minuti sfiora 3 volte il vantaggio con Vecino (parte alta della traversa) Saponara fermato da Viviano e Rugani, la cui incornata ha colpito al volto il compagno Pucciarelli causandogli anche qualche problema di vista. Dopo una fase centrale senza emozioni, gli azzurri chiudono in avanti la prima frazione ma Maccarone spara alto da ottima posizionie.

Il meritatissimo vantaggio azzurro arriva al 12′ della ripresa grazie a uno splendido diagonale di Pucciarelli su assist di Big-Mac poco dopo che Mihajlovic si era giocato la carta Eto’o inizialmente escluso in favore dell’evanescente Djordjevic.

La Sampdoria resta come stordita fino all’ultimo quarto d’ora: quando dà segni di vita trova prima Bassi sulla propria strada, ma all’ultimo tuffo il suo uomo più importante salva dalla sconfitta un Mihajlovic comunque tutt’altro che soddisfatto.

Tabellino e pagelle

EMPOLI: Bassi 6, Laurini 6 (29′ st Mario Rui S.V), Rugani 6,5, Barba 6, Hysai 6, Vecino 6,5, Valdifiori 6, Croce 7, Saponara 6 (17′ st Zielinski 6), Maccarone 6, Pucciarelli 7 (37′ st Tavano S.V). All.: Maurizio Sarri

SAMPDORIA: Viviano 6,5, De Silvestri 6, Silvestre 5,5, Romagnoli 6, Regini 5,5, Acquah 5 (29′ st Correa S.V), Palombo 5,5 (20′ st Duncan 6,5.), Obiang 6, Soriano 6, Djordjevic 5,5 (10′ st Eto’ o 6,5), Muriel 5,5. All.: Sinisa Mihajlovic.

Arbitro: Calvarese di Teramo 6

Marcatori: Pucciarelli al 12′ st, Eto’o al 45′ st

 

Tag:, ,

Massimiliano Mugnaini

Massimiliano Mugnaini

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.