Il ricordo dell'esplosione del 27 maggio 1993: 5 morti

Firenze, Georgofili: il 22° anniversario della strage con il presidente del Senato e il procuratore antimafia

di Redazione - - Cronaca, Politica, Primo piano

Stampa Stampa
Corteo per il 20° della strage di via dei Georgofili

L’annuale corteo notturno per la strage di via dei Georgofili

FIRENZE – Sono passati 22 anni, ma la ferita, nella mente e nel cuore di Firenze, non si è rimarginata. Così, nella notte tra il 26 e 27 maggio, la città ricorderà la strage dei Georgofili, avvenuta alle 1.04 del 27 maggio 1993: nella quale persero la vita Angela e Fabrizio Nencioni, le loro figlie Nadia e Caterina, lo studente in architettura Dario Capolicchio. Firenze ricorda anche lo schianto che ferì altre 41 persone, distrusse la storica Torre del Pulci, dove ha sede l’Accademia dei Georgofili e causò danni ingenti agli Uffizi, a Palazzo Vecchio, alla chiesa di Santo Stefano al Ponte Vecchio e a tutte le abitazioni circostanti.

La Regione Toscana e l’Associazione tra i familiari delle vittime di Via dei Georgofili, in collaborazione con Comune e Città Metropolitana di Firenze, il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca ed il Conservatorio Cherubini, hanno organizzato varie iniziative.

Il pomeriggio del 26 maggio alle 17.30, in Sala Pegaso a Palazzo Strozzi Sacrati, si terrà il convegno «Lo Stato, la giustizia ferita, le indagini e i processi» al quale interverranno, tra gli altri, il presidente della Regione, Enrico Rossi, il presidente del Senato ed ex procuratore nazionale antimafia Pietro Grasso e Giovanna Maggiani Chelli dell’Associazione tra i familiari delle vittime. Parteciperanno gli studenti della scuola media di Ponte Buggianese, dell’ISIS Leonardo da Vinci di Firenze e dell’ITIS Marconi di Lugo (Ravenna).

La sera, alle 21, nel Salone dei Cinquecento di Palazzo Vecchio, commemorazione della strage con il concerto «Le Passioni dell’Aria» di Roberto Scarcella Perino, Coro di Voci Bianche del Conservatorio Cherubini diretto da Santa Tomasello, al pianoforte Sara Degl’Innocenti. Alle 21.30  previsti interventi di Pietro Grasso, Giovanna Maggiani Chelli, del Prefetto di Roma Franco Gabrielli e del Procuratore nazionale antimafia Franco Roberti.

Alle 22.45 Gran Galà di Opera Arie Famose e cori del repertorio operistico di Giuseppe Verdi, Giacomo Puccini, Pietro Mascagni. Alle 1.00 del 27 maggio dall’Arengario di Palazzo Vecchio partirà il corteo formato dai Gonfaloni della Regione, del Comune e della Città Metropolitana di Firenze e dei labari delle Associazioni di Volontariato. Alle 1.04 sarà depositata una corona di alloro sul luogo dell’attentato. Clicca qui per il programma completo delle iniziative.

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.