Indipendentemente dalla presenza di figli

Divorziare in 6 mesi: in vigore da oggi 26 maggio la legge. Ecco le novità

di Andrea Ferrari - - Cronaca, Politica, Top News

Stampa Stampa
Divorzio breve

È legge il divorzio breve in Italia

FIRENZE – Da oggi 26 maggio 2015 sarà più «facile» divorziare in Italia. Entra in vigore il cosiddetto «divorzio breve» che – se consensuale – ha ridotto a 6 mesi i tempi, tra la separazione e il divorzio. La legge era stata approvata in via definitiva dalla Camera il 23 aprile scorso, quindi pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale l’11 maggio, con la previsione di entrata in vigore ordinaria di 15 giorni dalla pubblicazione: quindi da oggi 26.

Scarica qui il testo completo della Legge 6 Maggio 2015, n. 55, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale 11 Maggio 2015, n. 107

LE NOVITÀ – Scendono così da tre anni dalla separazione a 6 mesi i termini per richiedere al Giudice lo scioglimento o la cessazione degli effetti civili del matrimonio. Ora con il divorzio breve il termine scende a 12 mesi per la separazione giudiziale e a 6 mesi per quella consensuale, indipendentemente dalla presenza o meno di figli.

COMUNIONE DEI BENI – La novità riguarda anche la comunione dei beni: in precedenza, lo scioglimento della comunione si realizzava solo con il passaggio in giudicato della sentenza di separazione. Oggi la nuova legge anticipa lo scioglimento della comunione legale: nella separazione giudiziale, al momento in cui il presidente del tribunale, in sede di udienza di comparizione, autorizza i coniugi a vivere separati. Nella separazione consensuale, alla data di sottoscrizione del relativo verbale di separazione, purchè omologato.

APPLICAZIONE IMMEDIATA – La nuova normativa sarà operativa anche per i procedimenti già in corso alla data di oggi 26 maggi. Come dice l’articolo 3: «Le disposizioni di cui agli articoli 1 e 2 si applicano ai procedimenti in corso alla data di entrata in vigore della presente legge, anche nei casi in cui il procedimento di separazione che ne costituisce il presupposto risulti ancora pendente alla medesima data».

 

Tag:

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.