L'egiziano non è al top e non sarà rischiato

Fiorentina: battere il Chievo senza Salah (che non sta bene) per scalare il quarto posto. Torna Tatarusanu (Neto squalificato)

di Massimiliano Mugnaini - - Sport

Stampa Stampa
Per Mohamed Salah probabile forfait nell'ultima con i il Chievo

Per Mohamed Salah probabile forfait nell’ultima con i il Chievo

FIRENZE. Continua a tenere banco il futuro di Montella ma finché non avverrà l’incontro con Della Valle – probabilmente in questo fine settimana – continuerà la ridda di voci sul suo eventuale sostituto da cui, da oggi, bisogna comunque depennare un nome.

MARAN. Si tratta di Rolando Maran, eventualità che non scaldava certo la piazza fiorentina. L’allenatore del Chievo Verona ha infatti trovato l’accordo con il club scaligero per altre tre stagioni: domenica sera si presenterà dunque al Franchi per il match che chiuderà la stagione viola (si gioca alle 20,45) da tecnico con fresco rinnovo di contratto.

CHIEVO. Contro i veronesi, comunque, i viola inseguiranno quella vittoria che potrebbe teoricamente consentire a Montella di chiudere la stagione al quarto posto: in caso di addio sarebbe di sicuro un gran bel commiato. Anche se l’ipotesi è remota, soprattutto ora che battendo la Lazio, il Napoli ha ritrovato speranze di Champions League.

SALAH. La gara di chiusura di questo intenso 2014-15 viola sarà dunque preparata con serenità e con ogni probabilità l’uomo-copertina della squadra, non sarà neppure rischiato da Montella. A Palermo, Salah ha infatti preso un colpo: dipende dalle condizioni in cui si ripresenterà domani a Firenze quando riprenderà il lavoro della squadra dopo due giorni di riposo, ma la volontà del club è quello di preservarlo in vista della prossima stagione: a proposito, si lavora per il rinnovo del suo prestito che dovrebbe essere automatico, ma bisogna comunque stare attenti in tal senso perché le sirene estere per l’egiziano hanno già iniziato a suonare.

ADDII. Ma quella di domenica sera sarà l’ultima in assoluto in maglia viola per diversi giocatori. Anzi, due dei dei 7-8 in predicato di cambiare aria (da Diamanti ad Aquilani, da Vargas ad Alonso oltre ovviamente a Mario Gomez), hanno già terminato la loro avventura in viola. Si tratta di Neto e Kurtic, che oggi sono stati squalificati dal giudice sportivo. In porta tornerà dunque Tatarusanu, candidato a essere il numero uno titolare nella prossima stagione.

PUBBLICO. Ma come saluterà la gente la Fiorentina e molti dei suoi partenti, con Montella probabilmente in testa? Al momento l’unica certezza è che sarà un addio per pochi. La prevendita per il match contro il Chievo è molto fiacca, anche gli abbonati non saranno certo tutti presenti. Chi ci sarà, comunque, pare abbia intenzione di non contestare nessuno. In fin dei conti, la stagione viola, con due semifinali centrate nelle coppe e un piazzamento in campionato comunque buono a tornare in Europa per la terza volta consecutiva, non è stata affatto negativa.

Tag:, , ,

Massimiliano Mugnaini

Massimiliano Mugnaini

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.