Nella zona industriale di Gello

Pontedera, grosso incendio nella notte in una ditta di rottami ferrosi

di Redazione - - Cronaca

Stampa Stampa

 

L'intervento del Superdragon  arrivato dall'aeroporto di Pisa

L’intervento del Superdragon arrivato dall’aeroporto di Pisa

PISA – Un grosso incendio è scoppiato nella notte all’interno della Mansider di Pontedera, un’azienda che si occupa dello smaltimento di residui ferrosi. È successo intorno alle 23.45 di mercoledì 27 maggio nella zona industriale di Gello. Tra il materiale incendiato anche materiale plastico e numerosi pneumatici che si trovavano all’esterno e che hanno causato fiamme altissime visibili molto a distanza e un denso fumo nero.  Quest’ultimo si è riversato anche sulla vicina superstrada Firenze Pisa Livorno, senza però causare intralci al traffico e blocchi alla circolazione, come conferma la Polizia Stradale.

L’intervento dei Vigili del Fuoco ha permesso di circoscrivere l’incendio, che è ancora in corso, ma – a quanto riferiscono i pompieri – senza rischio di propagazione ulteriore. Sul posto due squadre con 3 autobotti e un nucleo di specialisti Nbcr (nucleare, biologico, chimico, radiologico). Non sono per il momento segnalati danni a persone né casi di intossicazione. Allertato il 118 e l’Arpat per rilevare possibili conseguenze dannose nell’aria nella zona circostante.

Ci vorranno ancora diverse ore di lavoro prima della definitiva messa in sicurezza dell’area interessata dal rogo. Sulle cause sono in corso i primi accertamenti da parte dei Vigili del Fuoco e dei Carabinieri, arrivati sul posto. Non si esclude nessuna ipotesi, compresa quella dolosa.

 

AGGIORNAMENTO ORE 7:30

L’incendio ha riguardato il deposito di pneumatici fuori uso, ubicato all’interno della Mansider. Nella nottata sono state fatte intervenire ulteriori due autobotti, da 14000 litri da Prato e da Livorno. Dall’aeroporto di Pisa è intervenuto un grosso mezzo antincendio, il Superdragon, che ha effettuato un lancio di 1500 litri di liquido schiumogeno. È stato impiegato un elevato quantitativo di sabbia messo a disposizione da una ditta edile situata nelle vicinanze del deposito di gomme.

L’impiego di schiuma e polvere ha limitato la produzione di fumo che contiene un elevato quantitativo di prodotti dannosi per la salute e l’ambiente.

Attualmente l’incendio risulta spento, ma i Vigili del Fuoco rimangono sul posto per tenere sotto controllo eventuali focolai.

Al momento dell’incendio il materiale presente in deposito era di circa 70 tonnellate di pneumatici e la ditta era in regole con i requisiti di prevenzione incendi; per quanto riguarda le cause che hanno determinato l’incendio proseguono le indagini da parte dei Carabinieri e della Squadra di polizia giudiziaria dei Vigili del Fuoco.

 

 

Tag:,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.