Lasceranno immobili dove pagano l'affitto

Firenze, nuova sede per Prefettura e Vigili del fuoco: andranno nell’area dell’ex Corte di appello

di Sandro Addario - - Cronaca

Stampa Stampa
L'ex sede della Corte Appello in via Cavour a Firenze

L’ex sede della Corte Appello in via Cavour a Firenze

FIRENZE – Prefettura di Firenze e Vigili del Fuoco «traslocheranno» nell’area dell’ex Corte d’Appello in via Cavour, rimasta vuota dall’inizio del 2012 dopo il trasferimento degli uffici (compresa la Procura Generale) nel nuovo palazzo di Giustizia a Novoli.

Nei giorni scorsi si è svolta una riunione tra tutti gli enti interessati (compresa l’Agenzia del Demanio) dove è stato avviato un programma di recupero di tutta la zona, situata tra via Cavour e via San Gallo, a pochi passi da piazza San Marco. Vi confluiranno le due attuali sedi della Prefettura, quella di Palazzo Medici Riccardi in via Cavour di proprietà della Città Metropolitana e quella di via Giacomini in affitto da un privato.

Stessa destinazione per la Direzione Regionale dei Vigili del Fuoco (attualmente in una palazzina in affitto in via Marsilio Ficino) e gli uffici del Comando provinciale di Firenze, che si trovano in una palazzo in via La Farina sull’angolo con via Guerrazzi, anch’esso di proprietà privata. La Centrale dei pompieri, da cui partono i mezzi di soccorso, resterebbe invece – salvo novità – ancora nella caserma ubicata sempre in via La Farina.

Nella stessa area ex Corte d’Appello in via Cavour è previsto anche il trasferimento degli uffici della Direzione Investigativa Antimafia (Dia) ora in affitto in un palazzo sul Lungarno Vespucci e quelli del Nucleo Operativo di Protezione (Nop) della Polizia di Stato che si occupa della tutela di testimoni e collaboratori di giustizia.

«Sarà di fatto il nuovo polo del Ministero dell’Interno a Firenze» ha confermato a FirenzePost il prefetto Luigi Varratta. «Ci vorranno tempi non brevi per la risistemazione dell’area – ha aggiunto Varratta – ma la strada è ormai decisa. E la cosa più importante che, con l’utilizzo di beni del Demanio, verranno risparmiati almeno 2,5 milioni di affitti all’anno».

 

Tag:,

Sandro Addario

Sandro Addario

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.