Salvati dalla guardia costiera

Livorno, barca a vela contro mercantile: tragedia sfiorata a largo di Capraia

di Redazione - - Cronaca

Stampa Stampa
Equipaggio del peschereccio salvato dalla Guardia costiera

L’equipaggio, 8 velisti, è stato soccorso e salvato dalla Guardia costiera

LIVORNO – Tragedia sfiorata in mare, a largo della Capraia, nel cuore della notte. L’intero equipaggio di una barca a vela da diporto di 13 metri – 8 persone – è stato salvato dalla capitaneria di Livorno dopo che la loro imbarcazione, alle 4 del mattino di oggi 30 maggio, ha disalberato in seguito alla collisione con un mercantile, mentre si trovava in navigazione tra l’sola d’Elba e la Corsica, a qualche miglio dalla Capraia.

Nessun è rimasto ferito. Secondo una prima ricostruzione della capitaneria l’equipaggio della barca a vela si sarebbe accorto in ritardo del mercantile e per evitare la collisione, che comunque c’è stata anche se leggera, ha tentato una virata in extremis. Il successivo rollio prodotto dalla manovra ha fatto sbattere sulla fiancata della nave l’albero che si è spezzato finendo in mare.

Sono stati gli stessi velisti a dare l’allarme alla capitaneria che, dalla sala operativa di Livorno, ha immediatamente dirottato sul posto una nave mercantile e un peschereccio che si trovavano in zona. Allo stesso tempo è stata inviata una motovedetta di soccorso dalla capitaneria di porto di Portoferraio. Raggiunta l’imbarcazione in difficoltà gli uomini della guardia costiera hanno verificato le buone condizioni dell’equipaggio e che le condizioni di navigabilità della barca a vela non fossero compromesse. Sei delle otto persone sono state quindi trasferite a bordo del peschereccio alla volta di Portoferraio, mentre la motovedetta è rimasta in assistenza dell’imbarcazione che è rientrata lentamente all’isola d’Elba con il motore ausiliario.

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.