In tema di dichiarazione dei redditi

Tasse, Agenzia delle Entrate: il direttore, Rossella Orlandi, risponde con i tweet. Come fa Renzi

di Camillo Cipriani - - Cronaca, Economia

Stampa Stampa
Agenzia delle Entrate

Agenzia delle Entrate

ROMA – L’Amministrazione Finanziaria debutta su Twitter e inizia a utilizzare i social come canale di dialogo con i contribuenti, rispondendo alle prime domande relative alla dichiarazione precompilata. Sull’account Twitter dell’Agenzia delle Entrate, durante la sessione di tre ore dedicata alle domande dei contribuenti, sono stati raccolti complessivamente 52 tweet relativi alla dichiarazione precompilata.

RISPOSTE – Tra le varie riposte fornite è particolarmente singolare quella relativa alla correzione della dichiarazione. Infatti, qualora l’Agenzia delle Entrate riporti un dato errato nel 730 precompilato, il contribuente è comunque tenuto a correggerlo e, se il contribuente non effettua la correzione degli errori presenti nell’elaborato dell’Amministrazione finanziaria, la dichiarazione è considerata “infedele”. Dunque l’Amministrazione ragiona così: io sbaglio, ma se tu contribuente non te ne accorgi ne paghi le conseguenze. Ragionamento molto renziano: è sempre colpa degli altri.

DOCUMENTAZIONE – Un’altra risposta interessante è quella legata alla conservazione della documentazione da parte del contribuente. Nonostante il modello 730 “alberghi” ormai sul web, i documenti (scontrini, ricevute, ecc) che da alcuni anni non vanno allegati alla dichiarazione online, “vanno conservati per futuri controlli”.

Tag:, ,

Camillo Cipriani

Camillo Cipriani

redazione@firenzepost.it

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.