Il talento dall'Under 21: Firenze è casa mia, ma devo parlare con il club

Fiorentina in ansia per Montella: mercoledì 3 giugno il d-day. E Bernardeschi aspetta l’offerta per il contratto

di Massimiliano Mugnaini - - Sport

Stampa Stampa
Vincenzo Montella pensa al suo futuro

Vincenzo Montella pensa al suo futuro

FIRENZE. La Fiorentina è in vacanza. Dopo il successo sul Chievo che ha consentito ai viola di terminare il campionato al quarto posto, c’è stato subito il rompete le righe e quasi tutti i giocatori hanno lasciato la città. Chi per aggregarsi alle nazionali (Pasqual ad esempio sarà da stasera a Coverciano), chi semplicemente per raggiungere il luogo di villeggiatura come Babacar che ha anche postato una foto su Instagram alla partenza insieme a un amico.

MONTELLA. Chi invece si trova ancora a Firenze è Vincenzo Montella. Prima di radunare la famiglia ed andarsene, il tecnico deve ovviamente sciogliere il nodo legato al suo futuro. Dopo tanti segnali di chiusura, domenica sera ha rivelato di essere stato toccato dalla dimostrazione d’affetto dello stadio e di tutti i suoi giocatori, ma non ha sciolto le riserve.

DELLA VALLE. I tempi però iniziano a stringere. Assente ieri anche per evitare domande scomode, Andrea Della Valle nelle prossime ore dovrebbe tornare a Firenze. E’ atteso domani, martedì 2 giugno, in giornata, approfittando anche del giorno non lavorativo. Al massimo arriverà comunque mercoledì mattina: è quello il giorno indicato un po’ da tutti come quello decisivo. Una specie di d-day.

VENTURA. Ovvio comunque che, come ha detto il ds Pradè in sala stampa, la società comunque non stia soltanto ad aspettare. La priorità è non farsi trovare impreparati in caso di divorzio. Un nome caldo è sempre quello di Sarri, lo stesso vale per Donadoni. Ma nelle ultime ore sembrano salire anche le quotazioni di Ventura. Prende poi corpo l’idea di un nome straniero, la vera e propria sorpresa.

BERNARDESCHI. Ancora poche ore e tutto sarà più chiaro: intanto, in giornata, sono arrivate le dichiarazioni di Federico Bernardeschi, che dopo il gol di ieri sera (il primo in serie A) si è aggregato alla Under di Gigi Di Biagio che giocherà l’europeo di categoria: «Mi giochero’ il posto e non vedo l’ora, convocandomi, il tecnico mi ha dato una grande possibilità».

FUTURO. Per l’eventuale permanenza in maglia viola (il suo contratto scadrà nel 2017), però nessuna particolare certezza. «Firenze è casa mia, poi parleremo di tutto con la dirigenza in separata sede». Parole che lasciano aperta ogni porta, con la speranza che non sia in arrivo una nuova grana per Pradè e collaboratori.

Tag:,

Massimiliano Mugnaini

Massimiliano Mugnaini

Commenti (1)

  • Pierluigi

    |

    Tutti bravi, tutti campioni,solamente in cerca di più chi paga, lo spirito sportivo che emana da tutti questi bravi ragazzi è fantastico.
    Meno male che anche Mosè che scese dal Sinai trovò i suoi che adoravano il vitello d’oro!
    In quanto ad allenatori richiamerei anche Nedo Sonetti e cercherei di resuscitare Pesaola o Nereo Rocco, buonanime.

    Rispondi

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.