Con i familiari degli allievi arrivati da tutta Italia

Firenze, «Ballo delle debuttanti 2015»: grandi emozioni alla Scuola Militare Aeronautica Douhet (Video-Foto)

di Sandro Addario - - Approfondimento, Cronaca

Stampa Stampa
La magica serata all'Istituto di Scienze Militari Aeronautiche

La magica serata all’Istituto di Scienze Militari Aeronautiche

FIRENZE – Grandi emozioni e un magico scenario alla serata del «Gran Ballo delle debuttanti 2015» che si è svolto ieri sera 6 giugno alla Scuola Militare Aeronautica «Douhet» di Firenze. Trentaquattro giovanissime coppie si sono esibite nei valzer più celebri, tra gli applausi e la commozione dei familiari, arrivati da ogni parte d’Italia. L’occasione è il «Mak pi 100», il termine in uso nelle scuole e accademie militari per indicare l’approssimarsi della fine dei corsi di studio. Nel dialetto piemontese dell’800 voleva dire: «Manca appena 100 giorni».

MAK PI 100 – Quest’anno il «Mak pi» alla Douhet è per il corso «Ghibli», tre anni di liceo classico e ultimi tre di scientifico, iniziato nel settembre 2012 e arrivato in un lampo già alla fine. Trentaquattro allievi (di cui sette ragazze) che hanno condiviso gli anni più importanti della loro adolescenza Tra 10 giorni dovranno affrontare l’esame di maturità: «34 bruchi pronti a diventare farfalle» ha detto, non senza emozione, il capitano Annalisa Carota, comandante del Corso.

ORGOGLIO – Ma soprattutto queste «farfalle» dovranno dire addio alla Douhet.. Sceglieranno se partecipare ad uno dei concorsi presso una della Accademie militari delle forze armate o della Guardia di Finanza, oppure tornare alla vita civile e iscriversi all’università. «Qualunque sarà il suo futuro – commenta un genitore orgoglioso dell’esperienza del figlio – sono convinto che avrà sicuramente un vantaggio rispetto a tanti altri, specie nella vita civile. I ragazzi che escono da qui hanno imparato, oltre alle discipline scolastiche, soprattutto ad autogestirsi. E questo oggi è fondamentale».

VIDEO

DIVISA – Erano impeccabili ieri sera nella loro divisa gli allievi del Ghibli e nel loro abito lungo bianco da gran sera le allieve. La cornice era quella, particolarmente suggestiva, dell’aula magna dell’Istituto di Scienze Militari Aeronautiche alla Cascine in uno dei complessi architettonici del ‘900 più celebri di Firenze, da tempo monumento nazionale. Ognuno con una dama o un cavaliere, invitati tra gli amici e conoscenti, che hanno accettato ben volentieri l’invito, preparandosi da settimane alla grande serata. Momento culminante – e per molti difficile da dimenticare – il ballo finale tra allievi e con i rispettivi familiari. L’espressione sui volti di tutti era quella di madri e padri orgogliosi e nei figli la grande soddisfazione per la loro vicinanza.

OSPITI – Tanti gli ospiti in sala, accolti dal generale Gian Franco Camperi, comandante dell’Isma e dal colonnello Claudio Icardi, comandante della Douhet e prossimo a lasciare Firenze dopo tre anni di incarico. La serata ha ospitato anche un’applaudita esibizione di una rappresentanza della Scuola di Musica di Fiesole diretta dal maestro Edoardo Rosadini, seguita da quella del Coro della Douhet (formato da allievi dei tre corsi Ghibli, Iris e Lyra) diretti dal maestro Matteo Belli e accompagnati al piano dal maestro Laura Nef. Molti applausi anche la coreografia curata da Alberto Canestro e per l’esibizione della «band» della Scuola Douhet, una formazione spontanea tra gli allievi che ha riscosso molta «claque» in sala, specie da parte degli ex allievi della stessa Douhet, giunti numerosi per l’occasione: chi con la divisa da cadetto dell’Aeronautica, chi dell’Esercito, chi della Marina. Qualcuno anche tornato in abiti civili. Tutti ora sono membri dell’«Associazione ex allievi Douhet»: insieme ancora una volta a testimoniare lo spirito che li unisce.

FOTOGALLERY

 

IL CORSO GHIBLI (2012-2015)

  • Comandante di Corso: Capitano Annalisa Carota
  • Ufficiale Addetto al Corso: Capitano Raimondo Carrella
  • Sottufficiale Addetto al Corso: Maresciallo Marika Andreoni

Allievi:

Barbara Abenante, Daniela Albertin, Fabrizio Blau, Edoardo Bruno (capo corso), Filippo Chierichetti, Michelangelo Ciolini, Enrico Clementi, Francesco E. Contente, Mirko Crecco, Raffaele D’Apolito, Laura D’Olimpio, Oronzo Dell’Edera, Federico Deprati, Mario Di Paolantonio, Giacomo Donà, Matteo Forasassi, Alberto Fumarola, Luigia Gionti, Alessandro Iucci, Andrea Malinconico, Alessandro Mignogna, Giuseppe Montebuglio, Jona Motta, Lorenzo Nardi, Michele Nati, Giorgia Nunzi, Ivan S. Perrotta, Raimondo Pietropaolo, Dario Pietrosanto, Luca Potente, Davide Pruneri, Valentina Rametta, Antonio Rossi, Lucia Verdegiglio.

 

 

Tag:,

Sandro Addario

Sandro Addario

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.