Svolta storica ad Ankara

Turchia: erdogan non raggiunge la maggioranza assoluta, governerà con i nazionalisti. I filocurdi entrano in Parlamento

di Redazione - - Cronaca, Politica

Stampa Stampa
Il Presidente turco erdogan

Il Presidente turco erdogan

ANKARA – Le importanti elezioni in Turchia, quando sono stati scrutinati circa l’80% dei voti, ci dicono che il partito filocurdo sarebbe riuscito nell’ impresa di superare la soglia del 10% e sbarcare in Parlamento con 78 deputati. L’Akp, il Partito islamico moderato di Erdogan, al governo nel Paese, con un provvisorio 43%, ha perso appena 3 punti e rimane di gran lunga la prima formazione politica, anche se non mantiene la maggioranza assoluta visto che al momento è tre seggi sotto i 267 necessari. Comunque ben 71 in meno rispetto alla situazione attuale. Il Mhp, il partito nazionalista, passa dal 14,27% al 17%, raccogliendo sostanzialmente i voti dei delusi di Erdogan. Si tratta di un dato molto importante. Queste percentuali permetterebbero all’Akp, il Partito islamico, di formare una coalizione con l’Mhp per formare un governo, anche in vista delle future riforme costituzionali. Un risultato che mette i curdi in un angolo nonostante l’indubbio successo e permette a Erdogan di varare comunque le riforme in senso presidenziale che ha predisposto per il suo paese.

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.