I fatti risalgono al 2009

Firenze, simula rapina nella sua azienda orafa: condannato a 12 anni di carcere

di Redazione - - Cronaca

Stampa Stampa
Il gup del tribunale di Grosseto ha rinviato a giudizio i genitori del piccolo di 5 anni

Simulò rapina alla sua azienda: condannato

FIRENZE – Aveva simulato nel 2009 una rapina insieme ad alcuni complici nel suo ingrosso di preziosi vicino al Ponte Vecchio. Obiettivo: intascare il valore del bottino – 2 milioni di euro in gioielli da ricettare – più quello, uguale, previsto dalla copertura assicurativa.

Oggi 10 giugno il tribunale di Firenze, collegio della prima sezione penale, ha condannato a 12 anni David Caselli, 48 anni, amministratore unico della Gold Alley. Stessa condanna per un complice, Rosario Cristiano, 56, residente a Cesano Maderno, mentre 8 anni e quattro mesi sono andati ciascuno a Uriy Dimitrov Kroumov, bulgaro di 50 anni abitante a Fiesole, e Assunto Leonardo Malacrinò, 60 anni, abitante a Seveso.

Per tutti le accuse sono, a vario titolo, di rapina, simulazione di reato, sequestro di persona e appropriazione indebita (sparirono anche 5,5 chili di preziosi lasciati alla Gold Alley in conto deposito). Il fatto risale all’1 dicembre 2009.

Indagini dei carabinieri appurarono, però, che proprio l’amministratore aveva organizzato il colpo, anche per superare un momento di difficoltà economica della società. Nel 2011 scattarono sei arresti, quattro in carcere e due ai domiciliari.

Oltre ai quattro condannati di oggi, ci sono stati in precedenza due patteggiamenti, uno dell’imprenditore Fabio Scatena, 47 anni, pisano, che aiutò Caselli ad ingaggiare dei rapinatori esperti, e l’altro di Maurizio Pozzati, 63 anni, di Pisa.

Tra le parti civili, il tribunale ha riconosciuto un risarcimento di 30.000 euro all’impiegata dell’azienda, che nell’assalto fu bloccata e sequestrata, mentre nessun risarcimento è andato né alla stessa società Gold Alley – costituita parte civile dagli altri soci di Caselli, suoi familiari – né alla compagnia assicurativa che comunque non erogò il rimborso assicurativo previsto dalla polizza.

Tag:,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.