Il fatto risale a un anno fa

Rimini, condannato avvocato di Firenze: si masturbò in treno davanti a tre ragazze

di Redazione - - Cronaca

Stampa Stampa

Condannato senza pena, i giudici non l'hanno scritto nella sentenzaRIMINI – Si sarebbe masturbato in uno scompartimento del treno fermo a Rimini davanti a tre ragazze, e per questo motivo un avvocato di Firenze, di 53 anni, è stato condannato oggi, 10 giugno, per atto osceni in luogo pubblico ad una multa di 7.500 euro, pena sospesa. Il fatto risale allo scorso anno, quando l’uomo avrebbe  compiuto il gesto sotto gli occhi di tre giovani senza curarsi della presenza delle altre persone rimaste allibite. Il 53enne, difeso dall’avvocato Filippo Airaudo, è stato giudicato dal gup Vinicio Cantarini.
Il difensore si è opposto al decreto penale di condanna chiedendo l’assoluzione per irrilevanza del fatto. Il giudice ha respinto le istanze della difesa e condannato il 53enne alla multa, poi tramutata nella messa in prova per 30 giorni.

Tag:, ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.