Le classifiche per provincia: Arezzo al 1° posto

Sicurezza ambientale in Toscana: 60 mila controlli della Forestale nel 2014 (Video)

di Andrea Ferrari - - Cronaca

Stampa Stampa

FIRENZE – Bilancio positivo per il Corpo Forestale nel 2014 in Toscana, la regione con la più alta percentuale di zone boschive d’Italia. Nel campo della sicurezza ambientale sono stati effettuati oltre 60 mila controlli che hanno interessato quasi 21 mila persone. Sono stati accertati 894 reati e segnalate 1.021 persone all’autorità giudiziaria, contestati 3.838 illeciti amministrativi a carico di 3.517 trasgressori per oltre 3,2 milioni di sanzioni.

Il «Report Toscana 2014» è stato presentato oggi 10 giugno dal comandante regionale Giuseppe Vadalà in un incontro a «Villa La Favorita» in piazza Edison a Firenze, prestigiosa sede della Forestale toscana. Intervenuti l’assessore comunale di Firenze all’Ambiente Alessia Bettini, il presidente dell’Accademia dei Georgofili Giampiero Maracchi («non si disperda il patrimonio culturale dei Forestali») e il presidente dell’Accademia Italiana di Scienze Forestali Orazio Ciancio.

Nella «classifica» delle province toscane per controlli e illeciti sanzionati, al primo posto c’è Arezzo, ultima Prato (vedi tabella in basso). Particolare attenzione è stata rivolta alla tutela idrogeologica del territorio, per il contrasto alle violazioni dei vincoli paesaggistici e forestali, nonché alla tutela della fauna, al contrasto del traffico illecito di rifiuti e a quello della legalità nel settore agroalimentare.

Oltre 21 mila le chiamate effettuate dai cittadini al Numero Verde di Emergenza Ambientale 1515 per segnalare incendi, illeciti ed emergenze.

 

Scarica qui il testo completo del Rapporto 2014 del Corpo Forestale dello Stato in Toscana

 

La classifica delle province toscane nel Report 2014 della Forestale

La classifica delle province toscane nel Report 2014 della Forestale

 

Tag:,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.