La situazione peggiora sempre e il governo non pone freni

Bankitalia, nuovo record del debito pubblico: quasi 2200 miliardi di euro

di Paolo Padoin - - Cronaca, Economia, Politica

Stampa Stampa
Banca d'Italia

Banca d’Italia

ROMA – Nuovo record per il debito pubblico italiano ad aprile. Secondo la Banca d’Italia il debito è aumentato in aprile di 10,0 miliardi, a 2.194,5 miliardi di euro.  L’incremento del debito, sottolinea via Nazionale, è stato superiore al fabbisogno del mese (6,4 miliardi) per l’aumento di 4,2 miliardi delle disponibilità liquide del Tesoro (a fine aprile pari a 83,1 miliardi; 77,4 ad aprile del 2014). In senso opposto ha operato l’effetto complessivo dell’emissione di titoli sopra la pari, dell’apprezzamento dell’euro e degli effetti della rivalutazione dei titoli indicizzati all’inflazione (0,6 miliardi). Con riferimento ai sottosettori, il debito delle Amministrazioni centrali è aumentato di 9,9 miliardi, quello delle Amministrazioni locali di 0,1 miliardi, mentre il debito degli Enti di previdenza è rimasto sostanzialmente invariato. E’ indispensabile che Renzi ponga mano immediatamente alla spending review nella pubblica amministrazione centrale e locale e al taglio dei posti di governo e sottogoverno e delle clientele della politica. Così non si può andare avanti, finiremo peggio della Grecia.

Paolo Padoin

Paolo Padoin

già Prefetto di Firenze
Mail

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.