La situazione peggiora sempre e il governo non pone freni

Bankitalia, nuovo record del debito pubblico: quasi 2200 miliardi di euro

di Paolo Padoin - - Cronaca, Economia, Politica

Stampa Stampa
Banca d'Italia

Banca d’Italia

ROMA – Nuovo record per il debito pubblico italiano ad aprile. Secondo la Banca d’Italia il debito è aumentato in aprile di 10,0 miliardi, a 2.194,5 miliardi di euro.  L’incremento del debito, sottolinea via Nazionale, è stato superiore al fabbisogno del mese (6,4 miliardi) per l’aumento di 4,2 miliardi delle disponibilità liquide del Tesoro (a fine aprile pari a 83,1 miliardi; 77,4 ad aprile del 2014). In senso opposto ha operato l’effetto complessivo dell’emissione di titoli sopra la pari, dell’apprezzamento dell’euro e degli effetti della rivalutazione dei titoli indicizzati all’inflazione (0,6 miliardi). Con riferimento ai sottosettori, il debito delle Amministrazioni centrali è aumentato di 9,9 miliardi, quello delle Amministrazioni locali di 0,1 miliardi, mentre il debito degli Enti di previdenza è rimasto sostanzialmente invariato. E’ indispensabile che Renzi ponga mano immediatamente alla spending review nella pubblica amministrazione centrale e locale e al taglio dei posti di governo e sottogoverno e delle clientele della politica. Così non si può andare avanti, finiremo peggio della Grecia.

Paolo Padoin

Paolo Padoin

già Prefetto di Firenze
paolo.padoin@firenzepost.it

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.