Partito per partito, ecco i nomi di chi siederà sui banchi di Palazzo Panciatichi

Consiglio regionale della Toscana: proclamati dalla Corte d’appello i 40 eletti. I probabili assessori. Giovedì 25 giugno prima seduta

di Ernesto Giusti - - Cronaca, Politica, Primo piano

Stampa Stampa
Palazzo Panciatichi, sede del Consiglio regionale della Toscana

Palazzo Panciatichi, sede del Consiglio regionale della Toscana

FIRENZE – Ecco i nuovi 40 consiglieri regionali della Toscana, usciti dalle elezioni del 31 maggio. Naturalmente Firenze Post aveva pubblicato i nomi in tempo reale, ma oggi, 17 giugno, è arrivata la proclamazione ufficiale della Corte d’Appello. E la giunta regionale, quando la comunicherà il governatore Enrico Rossi? A quanto pare domani, giovedì 18 giorno. O al massimo entro sabato. In ogni caso i nomi sarebbero questi: si va dai campioni di preferenze, Stefania Saccardi (che avrà la sanità) e Vincenzo Ceccarelli (che si occuperà di un super assessorato a infrastrutture e urbanistica), a Vittorio Bugli (confermato assessore alla presidenza), a Federica Fratoni (già presidente della provincia di Pistoia che potrebbe avere la cultura), a Marco Remaschi (agricoltura). Si fa poi il nome di Stefano Ciuoffo del Pd di Prato e di una rappresentante della costa scelta a Livorno e di una assessore di Siena. Leonardo Marras, già presidente della Provincia di Grosseto, dovrebbe essere il capogruppo del Pd. Verso la presidenza del Consiglio regionale sembra invece ormai lanciato Eugenio Giani. La prima seduta del consiglio regionale è fissata per giovedì 25 giugno. Nel dettaglio, di seguito, i consiglieri eletti, per modalità di elezione e provenienza territoriale.

Partito democratico. Tutti i 24 consiglieri oltre a Rossi, non avendo questo partito presentato il listino regionale facoltativo previsto dalla legge, risultano eletti nelle circoscrizioni territoriali: Antonio Mazzeo (Pisa), Vincenzo Ceccarelli (Arezzo), Stefania Saccardi (Firenze 1), Alessandra Nardini (Pisa), Andrea Pieroni (Pisa), Eugenio Giani (Firenze 1), Stefano Scaramelli (Siena), Stefano Baccelli (Lucca), Ilaria Giovannetti (Lucca), Gianni Anselmi (Livorno), Lucia De Robertis (Arezzo), Francesco Gazzetti (Livorno), Simone Bezzini (Siena), Fiammetta Capirossi (Firenze 2), Serena Spinelli (Firenze 2), Federica Fratoni (Pistoia), Marco Niccolai (Pistoia), Monia Monni (Firenze 4), Paolo Bambagioni (Firenze 4), Giacomo Bugliani (Massa Carrara), Enrico Sostegni (Firenze 3), Nicola Ciolini (Prato), Leonardo Marras (Grosseto), Ilaria Bugetti (Prato).

Lega Nord con Salvini. Assieme al candidato presidente Claudio Borghi, sono stati eletti il candidato del listino regionale, Manuel Vescovi, ed i seguenti consiglieri che arrivano dalle circoscrizioni territoriali: Elisa Montemagni (Lucca), Roberto Salvini (Pisa), Marco Casucci (Arezzo), Jacopo Alberti (Firenze 1).

Movimento Cinque Stelle. Non avendo usfruito del listino regionale, sono risultati eletti il candidato presidente Paolo Giannarelli ed i seguenti candidati: Irene Galletti (Pisa), Enrico Cantone (Livorno), Gabriele Bianchi (Lucca), Andrea Quartini (Firenze 1).

Forza Italia. Oltre al candidato presidente, Stefano Mugnai, è stato eletto consigliere Marco Stella (Firenze 1) dal momento che il partito ha scelto di non usufruire del listino regionale comunque facoltativo.

Sì Toscana a Sinistra. Con il candidato presidente Tommaso Fattori, mancando il listino regionale, è risultato eletto Paolo Sarti (Firenze 1).

Fratelli d’Italia e Liste civiche con Giorgia Meloni. Questo partito, che si presentava in coalizione con la Lega Nord a sostegno di Borghi, ha eletto consigliere regionale Giovanni Donzelli (Firenze 1).

Tag:, ,

Ernesto Giusti

Ernesto Giusti

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.