Abitano nel campo nomadi del Poderaccio

Firenze, due minorenni rom scippano anziana disabile in carrozzina. Arrestati

di Redazione - - Cronaca

Stampa Stampa
Volante del 113

Due Volanti del 113 sono intervenute sul posto

FIRENZE – Due minorenni hanno scippato la borsa a una donna di 66 anni sulla sedia a rotelle ma sono stati arrestati poco dopo dalla polizia. È successo nel tardo pomeriggio di ieri 19 giugno in via Canova a Firenze. La donna disabile era appena uscita da un ambulatorio Asl e stava percorrendo la strada con la propria carrozzina elettrica. È stata raggiunta in bicicletta e circondata da due ragazzi di 15 e 16 anni, che si è poi saputo abitare nel vicino campo nomadi del Poderaccio, nella zona dell’Isolotto. I due giovani rom, nonostante le grida della donna, le hanno strappato la borsa che aveva fissato sotto le gambe e bloccato con un braccio: all’interno c’erano 15 euro in contanti, documenti, chiavi di casa e il telefono cellulare.

La scena era stata vista da un automobilista e quindi da un passante che ha dato l’allarme al 113, descrivendo i due baby-scippatori e indicando la loro via di fuga. Le volanti della polizia, dopo una breve battuta nella zona, hanno individuato e bloccato i due minorenni che sono stati riconosciuti dalla donna rapinata e da un testimone. Arrestati, sono stati portati prima in Questura e poi nell’area custodita del Centro di prima accoglienza di via Orti Oricellari, a disposizione della magistratura. Poco dopo, in un giardino di via delle Isole, la polizia ha recuperato anche parte della refurtiva abbandonata a terra.

I genitori dei due ragazzi sono stati cercati dalla Polizia nel campo nomadi del Poderaccio e subito convocati in Questura per informarli dell’accaduto. Secondo quanto appreso, nel confronto con i poliziotti all’Ufficio volanti, un genitore avrebbe ripetutamente discusso con gli agenti criticando l’arresto del figlio ma non ci sarebbe stato bisogno di denunciarlo.

 

Tag:, , ,

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.